The Dome

under-the-dome-king-638x425

Stephen King è certamente uno dei miei autori preferiti. Forse è IL mio autore preferito, ma non ne sono certo.

Fatto sta che Under the Dome (o più semplicemente The Dome) è il libro che più ho apprezzato tra quelli che ho letto del famoso scrittore.

La trama è semplice: da un giorno all’altro un invisibile campo di forza appare attorno alla cittadina di Chester’s Mill, isolandola dal resto del mondo e causando subito gravi incidenti; automobili ed aeroplani, per intenderci. L’esercito non tarda ad intervenire (siamo in America, gente) ma la cupola, com’è stata denominata, sembra indistruttibile. Nel frattempo le persone al suo interno cominciano ad esaurire le risorse ed i dissapori tra gli abitanti si evolvono in vere e proprie risse. Ad approfittare di questa situazione è James Rennie (Big Jim per gli amici), un rivenditore d’auto e membro del consiglio cittadino assetato di potere… e di denaro. Ma a mettergli i bastoni tra le ruote c’è il nostro eroe, Dale Barbara, un ex-militare intrappolato anch’esso sotto la cupola e deciso ad indagare sulla faccenda. E, come se non bastasse, in città si aggira Walter White… non dico altro.

La trama è avvincente, non si nega, ma ciò che rende veramente stupendo il racconto è il modo in cui vengono narrate le vicende: King alterna il punto di vista di diversi personaggi passando da quelli più importanti a quelli marginali, dai buoni ai cattivi, dagli adulti ai bambini e persino ad un cane (questa poteva evitarsela, lo ammetto). E’ meraviglioso vedere come gli stessi eventi sono visti in maniera talvolta opposta da due diversi individui: dove uno vede un problema un altro ci trova un’opportunità.

Nonostante le 1036 pagine del libro è impossibile staccare gli occhi e riporlo; i continui colpi di scena e le nuove difficoltà che emergono un pò alla volta mano a mano che la storia procede tengono il lettore incollato alla sedia, costringendolo a divorare i capitoli uno dopo l’altro senza neppure sentire il bisogno di riposare.

Forse ad alcuni questo libro può sembrare troppo complicato, ma io sostengo sia proprio l’intreccio delle numerose situazioni a renderlo un capolavoro del suo genere (ovviamente fantascientifico).

Leggendo queste parole sicuramente avete pensato alla stessa cosa a cui ho pensato io a suo tempo: “Ma non è uguale al film dei Simpson?”

A prima vistasi potrebbe credere che King abbia copiando Matt Geoening, essendo uscito prima il film che il romanzo; tuttavia il libro è la rivisitazione di un vecchio progetto che risale alla giovinezza dell’autore. Non si può quindi accusare il buon King di plagio, ma lo stesso vale per l’autore dei Simpson in quanto il racconto non è stato pubblicato, a suo tempo, ma è rimasto tra le mani dello scrittore.

Curiosità a parte, questo post vale doppio. Intendo dire che nel 2013 dal libro è nata una serie tv dall’omonimo titolo. Io non ho ancora finito di vederla, ma devo dire che non è male. Alcune cose non hanno nulla a che fare con l’opera originale, ma ci stanno bene; altre invece potevano benissimo evitarle o almeno trattarle più approfonditamente. Però la mucca tagliata in due nel primo episodio merita un sacco! (Tranquilli, non è spoiler… appare anche nel trailer)

La prima stagione è piaciuta a tal punto al pubblico che hanno deciso di farne anche una seconda, attualmente inedita in Italia… non è certo un problema per chi si dedica al Sub Ita, vero?

In conclusione The Dome è un gran bel libro e lo consiglio agli amanti dei “lunghi viaggi”, ovvero a coloro che, come me, amano restare in un’ambientazione letteraria il più a lungo possibile invece di destreggiarsi tra i numerosi universi senza mai fermarsi per più di 300 pagine nello stesso posto.

Ora è il vostro turno.

Cosa ne pensate di Stephen King?
Quale dei suoi libri vi è piaciuto di più? O, in alternativa, quale vi h disgustato maggiormente?
Vi è piaciuto Under the Dome (sia il libro che la serie)?

Fatevi avanti e dite la vostra!

Annunci

3 thoughts on “The Dome

  1. Bel post, mi piace! 🙂
    Il mio blog parla di telefilm, musica e libri! 🙂 Se ti va dai un’occhiata!
    loscrittoreimpenitente.wordpress.com
    Ancora complimenti per il blog 🙂

Commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...