Grande Inverno appartiene ai Nord!

ATTENZIONE: il seguente articolo contiene spoiler

No, non ho fatto confusione, intendo proprio dire che la sede di Casa Stark, così come tutte le terre circostanti, appartengono agli abitanti di Skyrim, mentre i feudi sono tutte proprietà delle Case del Trono di Spade.

Guardando la serie tv non ho infatti potuto fare a meno di notare un fortissimo parallelo tra Game of Thrones e la saga di The Elder Scrolls: più regni uniti sotto la bandiera dell’Impero, il quale governa anche le terre nei fieri uomini settentrionali nonostante i loro tentativi di riottenere l’agognata indipendenza (qualcuno ha detto Scozia?).

E’ quindi facile per me quando vedo i tre draghetti della ossigenata regina sedicenne immaginarli gridare Yol Toor Shul prima di sputare fuoco e fiamme e confondere Eddard Stark con Ulfric Manto della Tempesta. Non provate a dirmi che sono l’unico, eh?

Inoltre il regno del Nord è tremendamente simile alla meravigliosa e pericolosa regione di Skyrim, mentre il desertico continente di Essos è praticamente identico ad Hammerfell, con città marittime separate da niente altro che sabbia; per quanto riguarda Approdo del Re è ovvio che mi immagino essere uguale a La Città Imperiale (anche se non l’ho mai vista), capitale di Cyrodiil e di tutta Tamriel.

Parlando sempre dei regni, gli stemmi di alcune casate sono simili a quelli dei feudi di Skyrim: il lupo degli Stark rappresenta Haafingar mentre il cervo dei Baratheon Falkreath.

Poi ci sono da entrambe le parti giganti, grossi lupi e barbari che mettono in pericolo la vita degli avventurieri intenti a viaggiare lungo le provincie del Nord (sì, lo so, da una parte ci troviamo molto a Nord ma è lo stesso).

Cosa dire poi della religione? Un politeismo molto simile, anche se da un lato le divinità sono 7 e dall’altro 9 (contando Talos, ovviamente); inoltre sono presenti anche divinità minori dimenticati da alcuni e venerate da altri.

Non si discostano molto neppure le armi ed armature, anche se nel Trono di Spade sono più medievaleggianti mentre su Skyrim almeno quelle imperiali appaiono più simili alle corazze romane… ma rimangono quelle di ferro, a scaglie e d’acciaio a perpetuare il parallelismo (wohoa, che termini poetici!).

Neanche a dirlo, da entrambe le parti si trova la setta degli assassini, che da un lato si chiamano gli Uomini Senza Volto e dall’altra la Confraternita Oscura.

Purtroppo non ho trovato nè nani nè eunichi, ma per quanto riguarda gli infidi nobili che tramano l’uno alle spalle dell’altro, mercenari dalla brutta faccia e morti che camminano non c’è nessuna differenza (insomma, forse i draugr sono un po’ più vecchiotti, ma qui stiamo cercando il pelo nell’uovo!).

Bene, ho detto tutto. Anzi, in realtà ci sarebbero altre analogie sparse qua e là, ma sono certo che riuscirete a trovarle voi… così come alcune grosse differenze!

Vi lascio con una canzone popolare eseguita da Malukah per farvi capire da che parte sto in questa guerra… anche se forse lo avete già capito!

Alla prossima, e non dimenticatevi di dire la vostra!

Annunci

11 thoughts on “Grande Inverno appartiene ai Nord!

  1. umanoalieno ha detto:

    Continuo a sentirmi un cretino a non aver ancora guardato GoT ma, veramente, non mi fa voglia (devo ancora guardarmi la stagione di Doctor Who con Capaldi, figurati!).
    Skyrim mi ha da sempre affascinato e, a mani basse, possiamo dire che se lo merita.

    • Eh, allora mi sa che ti sei appena beccato qualche spoiler!
      In ogni caso è una gran bella serie, avevano ragione quelli che me l’hanno consigliata.

      • umanoalieno ha detto:

        Vabbeh! Non sono mai morto di spoiler e comunque la curiosità mi faceva guardare ugualmente una serie 🙂
        Ma, in tutto questo, non hai parlato dei “gattini” XD Che Elder scroll sarebbe, senza quei teneroni? XD

  2. Sì, in Skyrim ci sono un sacco di riferimenti alle Cronache del Giaccio e del Fuoco (il Trono di spade) ^.^
    Così come in Dark Souls ci sono riferimenti a Berserk…

    Bye 😀

  3. Analisi interessante, ma considerando il fatto che Martin abbia cominciato a scrivere la sua saga moooooolto prima che Skyrim (immagino, non lo so con certezza) fosse anche solo concepito… Non so se tu abbia letto i libri, ma da fan della saga letteraria, sono costretto a dire che la serie (per quanto incredibilmente realizzata) non renda pienamente giustizia alla sua controparte cartacea. Sono fermo alla terza stagione, perchè ogni puntata è una pugnalata al cuore (si, sono uno di quelli che pretenderebbe l’assoluta fedeltà, pur sapendo che non è possibile), e mi accorgo sempre più spesso di come si perda, nello show, l’oceanica vastità del mondo creato dallo Zio, e con essa buona parte delle cose che mi hanno sempre affascinato, da quando, nel 2004, cominciai a leggere ASOIAF. E’ complicatissimo riassumere anche un solo POV di un qualsiasi libro, figurarsi condensare avvenimenti su avvenimenti in 10 puntate da meno di un’ora l’una. Nonostante questo, il lavoro fatto con lo show è egregio, e sono contento del fatto che le cose abbiano preso una piega totalmente diversa da quella della saga. Questo, probabilmente, mi permetterà di concludere la visione della serie a cuor leggero, senza incazzarmi per ogni singola scena leggermente modificata.

    • Non ho ancora letto nemmeno il primo libro, quindi non posso dire molto al riguardo.
      Tuttavia è certo che si tratta di un lavoro molto complicato mostrare gli eventi di tutti questi personaggi in una sola puntata.
      Riguardo alle date non c’è dubbio che Il Gioco del Trono precede di gran lunga Skyrim; inoltre in quest’ultimo si riscontrano altre ispirazioni (se così le possiamo chiamare) come ad esempio Whiterun, che è molto simile a Rohan della Terra di Mezzo. Coincidenze?
      Tornando alla serie è un bene che si siano separate, anche perchè la prossima stagione supera il libro e, di conseguenza, l’attesa sarebbe troppo lunga per procedere…

      • Diciamo che nel fantasy tutti influenzano tutti, ed è molto facile trovare, in una singola opera, molteplici richiami a questa piuttosto che a quell’altra dello stesso genere. In ogni caso, ben vengano le analisi intelligenti come la tua. Il problema è che, a volte, si leggono post da far accapponare la pelle. Per non parlare di frasi tipo: “Ah, il Trono di Spade? La serie dove muoiono tutti! XD XD”

Commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...