I Dieci Attori che Amo

Cattura

Ho inaugurato la nuova categoria Top Of The What? con la classifica delle Peggiori, ovvero le donne più odiosi di tutte le serie tv, ma era correlato al primo vero sondaggio di Operazione Nerd.

Questa volta si fa sul serio!

Sono un accanito cinefilo e, come tale, ho un altarino psicologico dove sono comodamente seduti su morbide poltrone i miei attori preferiti, intenti a scambiare due chiacchiere e pronti ad aiutarmi a scegliere un film quando ne ho bisogno (anche se di solito mi ignorano e parlano in inglese tra loro per escludermi).

Il locale è riservato solo ai migliori, a coloro che ritengo essere la vera linfa vitale del cinema, e dunque il loro posticino se lo sono guadagnati con molta fatica.

Siete curiosi di conoscerli? Bene, allora cominciamo!

Questa è la mia personale classifica dei 10 attori che amo di più.

Dovete sapere che alcuni di loro sono leggende e, come tali, meritano qualcosa in più degli altri: per questo motivo i primi tre posti contano tutti come 1° in classifica, non potendo scegliere chi di loro merita di più di stare lì.

Di chi sto parlando?

Al Pacino, De Niro e Jack Nicholson.

al pacino scarfacenorm

[scarface]

Al Pacino è un attore straordinario, dal carisma eccezionale e dall’espressività ammaliante (sto già finendo i vocaboli). La sua è una lunga carriera che l’ha portato ad ottenere ben 8 nomine agli Oscar, vincendone uno per il ruolo nel film Scent of a Woman, ma ha recitato anche in molti altri film famosissimi quali Il Padrino, Carlito’s Way, Scarface e tanto altro ancora. E’ un’icona del cinema, famoso per i suoi ruoli sia da malavitoso che da poliziotto, ma personalmente mi ha totalmente conquistato quando l’ho visto recitare in L’Avvocato del Diavolo, dove interpreta per l’appunto il demonio: nel monologo finale ci mette tutto se stesso, tuonando con un ritmo crescente ed incandescente, in un climax da togliere il fiato che lascerebbe chiunque sudato ed esanime; ma non lui, che simili discorsetti li fa in un film ogni due.
A tal proposito, apprezzo soprattutto quando a dargli una voce italiana è Giancarlo Giannini e non riesco ad ascoltare nessun altro al suo posto (datemi del pazzo, ma sono giunto al punto di amare più il doppiaggio che l’originale).

de niro Taxi_Driver

[taxi driver]

De Niro è famoso tanto quanto Al Pacino, avendo interpretato ruoli che sono entrati nella storia del cinema come il problematico tassista in Taxi Driver e Jake LaMotta in Toro Scatenato, ma forse è ne Il Cacciatore che ha dato il massimo.
La prima volta che l’ho visto in televisione è stato con mio padre alla tv in Ronin e, da lì in poi, per me De Niro è sempre stato “il ladro” per eccellenza. Inutile dire che me li sono visti tutti i film in cui recita la parte di un furfante, compresi The Score e Heat – La Sfida, pellicola nella quale a dargli la caccia è proprio Al Pacino (non sapevo per chi tifare!).
Anche lui è stato nominato a molti Oscar, ben 7, e ne ha vinti 2. Purtroppo ormai si è abbassato a commediole molto scarse, cosa che mi fa soffrire parecchio, ma sempre mio padre mi ha fatto notare una cosa: “E’ diventato famoso? Sì? Bene, allora perché adesso non può fare quello che gli piace?”. Insomma, a dispetto di quanto pensavo io fino a quell’osservazione, potrebbe essere (ed è molto probabile) che lui stesso abbia deciso di dedicarsi a simili pellicole e non che ormai gli rifilino solo quelle. Contento lui…

jack nicholsonthe-shining-1-620x400

[shining]

Jack Nicholson. Un nome, una leggenda e ben 3 Oscar su 12 candidature!
E’ probabilmente l’attore del secolo e merita tutta la stima che può accaparrarsi un artista. Ha interpretato molti ruoli famosi, tra i quali Il Joker in Batman, ma i film che ho preferito sono Qualcuno Volò sul Nido del CuculoThe Departed e, ovviamente, Shining, film che guardo ogni volta che mi passa a tiro anche solo per godermi le sue battutine al bar dell’hotel. Non si è ancora fermato, nonostante la sua rilevante età, e sforna ancora film come Non è mai Troppo Tardi.

Bene, messo in chiaro chi si contende il primo posto su un piano speciale, posso presentarvi la classifica:

  1. (Al Pacino con

  2. De Niro e

  3. Jack Nicholson)

  4. Christian Bale

  5. Robin Williams

  6. Johnny Depp

  7. Russel Crowe

  8. Tom Hanks

  9. Leonardo DiCaprio

  10. Jake Gyllenhaal

Vi starete di sicuro domandando per quale motivo ho scelto proprio questa disposizione, sotto molti aspetti discutibile. Parliamone, dunque!

Christian Bale è senza dubbio l’attore “mortale” che preferisco. Ha recitato in molti film che mi piacciono moltissimo e le sue interpretazioni da quando si è affermato nel mondo del cinema sono spesso stupefacenti. Alcuni esempi? La palpabile follia nel monologo finale in American Psycho e la passione intrisa in The Prestige. Si è guadagnato un premio Oscar con The Fighter, ma a mio avviso ne avrebbe meritati altri per alcune delle sue splendide interpretazioni e, soprattutto, per la determinazione e la tenacia con la quale mette tutto se stesso nei ruoli che interpreta, al punto da sacrificare il suo fisico. Ve lo ricordate in Batman Begins? Beh, allora dovreste guardarvi anche L’Uomo Senza Sonno, girato poco prima, dove sembrava uno scheletro ambulante.

Christian Bale

Fa paura, eh?

Uno dei film più belli in cui l’ho visto è American Hustle, film dal cast molto ricco, eppure di gran successo (di solito le due cose non vanno molto d’accordo), nel quale si è fatto su pure una bella pancetta, tanto per cambiare.
Lo so, non è l’unico capace di fare queste cose (basta pensare a De Niro in Toro Scatenato e a Tom Hanks in Cast Away), ma sicuramente è l’unico ad avere l’equilibrio mentale necessario per poterlo fare ripetutamente e per anni.

robin williams patch-adams-farfalla

[patch adams]

Il posto successivo è dedicato al bilaterale Robin Williams, attore morto da poco più di un anno in maniera drammatica. L’ho definito in questo modo perché capace di interpretare con la stessa straordinaria abilità ruoli comici e ruoli drammatici, cosa che ben pochi riescono a fare (Jim, sei tu?). Innumerevoli i film che mi vengono in mente pensando a lui, dall’epico Jumanji all’entusiasmante Uomo Bicentenario, dall’agrodolce Patch Adams al tenebroso Insomnia; proprio in quest’ultimo film recita accanto ad Al Pacino, interpretando addirittura un assassino, ruolo ben al di fuori dai suoi classici personaggi da risata facile, come in Mrs. Doubtfire. Sempre in ruoli drammatici si è affiancato a De Niro in Risvegli e a Matt Damon in Will Hunting – Genio Ribelle, dove ha ottenuto il suo unico Oscar.
Per me il migliore rimane il già nominato Uomo Bicentenario, film in cui mescola i suoi due lati, ma con il senno di poi il film che più lo rappresenta è Patch Adams, purtroppo…

johnny-depp-captain-jack-sparrow-pirates-of-the-carribean

[la maledizione della prima luna]

Al sesto posto della classifica troviamo Johnny Depp, attore molto versatile, ma purtroppo relegato ad essere ormai il caratterista del “folle simpaticone”. Feticcio di Tim Burton, con il quale ha cominciato la sua scalata nel mondo del cinema interpretando Edward Mani di Forbice nell’omonimo film, è diventato in breve tempo uno degli attori di maggior successo a livello mondiale, sia per le sue doti artistiche che per il suo bell’aspetto. Purtroppo per voi, non sono qui per fare gossip quindi parliamo delle due capacità: riesce a destreggiarsi in ogni tipologia di ruolo, dal bizzarro al grottesco, dal tenebroso al comico, dal goffo al pericoloso.
Gli esempi sono innumerevoli, quindi vi nominerò le pellicole dove la sua recitazione è stata migliore: Blow, dove inizia come personaggio divertente per tramontare al drammatico; Donnie Brasco, in cui si affianca ad Al Pacino per recitare una parte preziosa, più intensa e seria del suo solito; Paura e Delirio a Las Vegas, nel quale rende omaggio all’amico Thompson in una tossica ricerca del sogno americano; Secret Window, film psicologico tratto da un racconto di King. Ruoli comici ne trovate a volontà, compreso il folle Willy Wonka della Fabbrica di Cioccolato e l’idolo delle folle, il Capitan Jack Sparrow nella serie Pirati dei Caraibi.
Da notare le sue capacità canore in Sweeny Todd, uno dei pochissimi musical che sono riuscito a guardare… più volte!

russell-crowe-gladiator-560

[il gladiatore]

Russel Crowe si trova al settimo posto, ma numerosi dei suoi film rientrano tra i miei preferiti e uno di essi è persino tra i 5 film che si contendono il primo posto (è fatica scegliere…): Master and Commander, pellicola meritevole di tutti gli oscar disponibili, ma che sfortunatamente è uscita in un momento sbagliato; ma questa è un’altra storia.
Riguardo a Russel, mi è piaciuto sin da quando, da bambino, ho visto Il Gladiatore, film che ho guardato e riguardato tante volte; poi mi sono appassionato a lui e all’accoppiata con Ridley Scott, che trovo fenomenale: American Gangster è un filmone dove recita accanto a Denzel Washingston, altro attore incredibilmente bravo, mentre Un’Ottima Annata, nonostante sia una commediola romantica, mi è piaciuto molto, forse per le ambientazioni o forse per la presenza di Marion Cottillard (tu che dici, Mastro Birraio?). E’ però in A Beautiful Mind che guadagna l’oscar, e non posso negare che se l’è proprio meritato, anche se l’ho preferito in altri ruoli come, ad esempio, il criticatissimo Noah che invece a me è piaciuto molto proprio per la sua tormentata interpretazione. Non scordiamoci poi di Quel Treno per Yuma, dove recita assieme a Christian Bale: divertente ed avvincente, lo riguardo spesso.

tom-hanks-in-cast-away

[cast away]

Eccoci all’ottavo posto, dove finalmente troviamo Tom Hanks. Per alcuni suoi ruoli meriterebbe di stare molto più in alto, ma per il momento si trova qui. Sapete a quali film sto alludendo, dico bene? Innanzitutto il magnifico Forrest Gump, film sensazionale meritevole di ben sei Oscar nel quale interpreta la parte dell’amabile e candido ragazzo ritardato e di buon cuore che ha commosso ed entusiasmato milioni di persone (se vi interessa, è il film preferito di mia sorella). Altra pellicola che personalmente ho apprezzato infinitamente è Cast Away; me la riguardo ogni anno e ogni volta finisco con l’immedesimarmi totalmente, come quando leggo Robinson Crusoe. Altro film molto rilevante in cui ha dato prova di essere un grandissimo attore è Salvate il Soldato Ryan, nel quale rispecchia alla perfezione il personaggio affidatogli, con tutte le sfumature emotive che merita. Altri film molto interessanti sono Era Mio Padre e The Ladykillers, quest’ultimo estremamente divertente e consigliato a tutti, anche perché prodotto dai geniali fratelli Coen.

dicaprio shutter-island-trailer2-image9-grand-format

[shutter island]

Al nono posto Leonardo DiCaprio, che come Johnny Depp non ha mai vinto un Oscar; tuttavia la differenza sta nel fatto che Leo ci ha intensamente provato, recitando in film perfetti (o quasi) e spaziando tra innumerevoli interessantissimi ruoli. Riuscirà il nostro non più giovane eroe ad ottenere l’ambita statuetta? Certo che sì, ma la mia speranza è che non accada con film tremendi come The Wolf of Wall Street; non so come ha fatto ad ottenere tanto successo, l’ho trovato al di sotto del suo livello abituale. Il DiCaprio che stimo è quello di Shutter Island ed Inception, dove rimane impresso per le incredibili doti recitative che un tempo l’hanno reso famoso con Titanic, tra disperazione e carisma; non come venditore di penne provetto…
Molto buona anche la sua parte in Catch Me if you Can, accanto a Tom Hanks, e ovviamente anche in Django Unchained, dove sbalordisce con il dinamico monologo a tavola.
Pensate che all’inizio neppure mi piaceva, mentre adesso ne sto parlando in lungo e in largo.

Neo_spoon

[matrix]

Eccoci infine alla decima posizione, ultima di questa difficilissima classifica. Il posto in questione fino a poco tempo fa era occupato da Keanu Reeves, attore che anni fa apprezzavo molto, conosciuto in Matrix ma divenuto uno dei miei preferiti con L’Avvocato del Diavolo, La Notte Non Aspetta, Constantine e, credeteci o no, La Casa sul Lago del Tempo (non ve l’aspettavate da me, eh?).

donniedarko7

[donnie darko]

Cos’è cambiato? Ne parlavo poco tempo fa con DoppiaW, discutendo del fatto che Jake Gill Gylan Gyleha Gyllenhaal ha dato ancora una volta prova di essere estremamente bravo interpretando l’ambiguo protagonista di Lo Sciacallo, film che mi ha conquistato e dove richiama non molto velatamente American Psycho. Fin da giovanissimo ha dimostrato di essere destinato a rimanere impresso nel mondo del cinema con il suo ruolo inquietante in Donnie Darko, per poi meritarsi una nota con la parte in The Day After Tomorrow, altro film che amo guardare a ripetizione, soprattutto in inverno sotto le coperte; rieccolo poi in Jarhead ed in Source Code, un film di guerra/critica ed uno d’azione/fantascienza, entrambi fighi. Devo ancora vedere Southpaw – L’Ultima Sfida, ma ho scoperto che anche lui, come Bale e De Niro, per recitare in questo film sulla boxe ha lavorato molto sul fisico; ovviamente non basta un po’ di body building per recitare bene, ma conoscendo l’attore e avendolo visto dare sempre ottimi risultati nutro grandi speranze anche per un film di livello medio-basso.
(sono l’unico che vede somiglianze con Jared Leto?)

 

La lista è finita, ma l’articolo no. Insomma, non vi aspetterete che concluda così, senza neppure nominare gli altri attori che mi piacciono, vero?

clint-eastwood-gran-torino-960x421

[gran torino]

Tra tutti, c’è un uomo che meriterebbe di essere menzionato nella mia lista, ma che invece non c’è per una buona ragione: Clint Eastwood. Il suo sguardo da duro, i gelidi occhi “da bombardiere” (cit.) e quella smorfia a denti stretti sono un’icona del cinema sin dai tempi della trilogia del dollaro e gli hanno permesso, assieme alle sue doti recitative, di fare carriera anche in molti film d’azione; personalmente, però, lo apprezzo per i suoi ruoli nei film drammatici: il vecchio Fuga da Alcatraz, il nostalgico Gli Spietati ed il commovente Million Dollar Baby.
Il film che però amo a tal punto da desiderare di inserire in questa classifica Eastwood è senza ombra di dubbio il suo stesso capolavoro: Gran Torino. Gente, questo è un altro dei film della mia top 5 e non esagero quando ripeto per la seconda volta che si tratta di un capolavoro! Nonostante questo la pellicola non ha ottenuto neppure un Oscar e, soprattutto, nemmeno una singola nomination, cosa scandalosa. Per fortuna il nostro uomo non ne ha bisogno, avendo alle spalle 5 Oscar ottenuti tutti come regista. E’ infatti questo il motivo per il quale non lo posso mettere in questa lista: merita di stare in una Top apposita dedicata ai registi essendo la professione in cui è veramente bravo. Insomma, è il bonus di questa classifica.

Harrison-Ford-in-Blade-Runner

[blade runner]

Oltre a lui, ci sono altri importanti attori che sono subito sotto la classifica: Harrison Ford, ad esempio. Molti lo tengono alto nella propria Top, e posso capirli. Insomma, come può un uomo solo essere tante leggende del cinema? Ian Solo, Indiana Jones, Rick Deckard… cavoli, qui la questione è spinosa: Blade Runner è un altro dei miei film preferiti, ma purtroppo Indiana Jones proprio non mi è piaciuto e, per quanto riguarda Star Wars, diciamo che se anche mi piace non lo trovo al livello del Signore degli Anelli. Non aggiungo altro, perché non voglio iniziare una guerra che non credo di poter concludere…

Viggo Mortensen allora: è il mitico Aragorn del Signore degli Anelli, quindi secondo questo ragionamento dovrebbe stare in top; ha fatto anche film molto belli come La Promessa dell’Assassino e il mio post-apocalittico preferito, The Road. Eppure non basta, non se paragonato agli altri agguerriti contendenti.

kevin costner

[balla coi lupi]

Altro attore: Kevin Costner. Balla coi Lupi è un film che tutti dovrebbero vedere, Waterworld mi appassiona moltissimo ogni volta che lo rivedo, L’uomo del Giorno Dopo è fantastico e, per tornare ad Eastwood, Un Mondo Perfetto è una di quelle pellicole al tempo stesso divertenti e strappalacrime. Ma manca qualcosa…

Jude Law: l’ho conosciuto con il tesissimo Il Nemico alle Porte e l’ho ritrovato di continuo, da Gattaca a Il Talento di Mister Ripley, per non parlare dei film in cui è protagonista come Ritorno a Cold Mountain e Repo Man. E’ già un attore inferiore ai precedenti, però.

Stessa cosa per Matt Damon: oltre ai film già nominati (The Departed, Will Hunting, Il Talento di Mr. Ripley, Salvate il Soldato Ryan) ha partecipato a Il Grinta e Interstellar; però ha anche recitato in film da poco e questo ha un peso…

Colin Farrel invece inizia a starmi sempre più simpatico, ma nulla di più. L’ho conosciuto con il sollazzevole In Bruges, l’ho ritrovato in 7 Psicopatici e l’ho trovato abbastanza interessante in The Way Back, mentre sono rimasto un po’ deluso da Alexander, ma in questo caso la colpa è del film in sé.

jim carrey truman

[the truman show]

Molto più che simpatico è invece Jim Carrey, attore bilaterale come Robin Williams ma conosciuto ai più solamente per le sue pellicole comiche, molto più numerose e, ammettiamolo, al limite del demenziale: Ace Ventura, The Mask, Scemo & Più ScemoUna Settimana da DioIl Grinch… film “più normali” sono invece Una Serie di Sfortunati Eventi e Yes Man, ma quelli che lo rendono sorprendente sono i drammatici come Number 23, film carico d’ansia, e l’emotivo Eternal Sunshine of the Spotless Mind (che mi rifiuto di tradurre). Non dimentichiamoci della perla, The Truman Show, causa di egocentrismo e paranoia per migliaia di cinefili.

Rimanendo a tema c’è anche Owen Wilson che tra una commedia (spesso con Jackie Chan, che stimo per essere la controfigura di se stesso) e l’altra ha recitato anche nel prezioso I Tenenbaum e nel film a me molto vicino, Midnight in Paris.
Niente di speciale, rispetto alla media.

Sempre al confine tra comico e drammatico c’è Morgan Freeman, che oltre ad essere la rappresentazione di dio è simile a lui anche per l’onnipresenza, con un sacco di ruoli e apparizioni in film come Le Ali della Libertà e Seven, ma anche tanti altri film già nominati come Gli Spietati e Non è mai Troppo Tardi.

american-gangster-american-gangster-14-11-2007-02-11-2007-14-g

[american gangster]

Mantenendo lo stesso colore (battutina politicamente scorretta?) ma cambiando totalmente livello, c’è un attore che mi piace molto, ma che purtroppo non ha trovato posto nella classifica: Denzel Washington. L’ho visto in una marea di film stupendi: il tristissimo John Q e lo snervante Allarme Rosso, ma anche altri film che ho già nominato, come American Gangster, e film meno grandiosi ma comunque belli come Déjà vù e Codice Genesi. Molto bravo, nessun dubbio al riguardo.

E come non parlare di Will Smith? Divertentissimo in Man in Black, attore tipicamente da film leggeri ma capace di stupire con film come 7 Anime e Io Sono Leggenda; ma due film non bastano a levargli l’aria da sbruffone alla Hancock, eh? No, la maggior parte dei suoi film non si avvicina neanche all’Oscar…

Un po’ come John Travolta, che non può essere preso sul serio in nessun ruolo da cattivo (vedi Face Off) dopo averlo visto nel fighissimo Pulp Fiction o nel leggero e divertente Svalvolati on The Road. E’ simpatico, tutto qui.

PulpFiction_057Pyxurz

[pulp fiction]

Anche Bruce Willis si mette in mostra in Pulp Fiction, ma ha partecipato pure ad altri cult come Il Sesto Senso, L’Esercito delle 12 Scimmie, Unbreakable e Sin City; sono in realtà numerosissimi i film ai quali ha preso parte, tra i quali moltissimi d’azione che lo hanno reso popolare tra il grande pubblico. Tra i più recenti a me è piaciuto molto Looper, ma si sa che amo i viaggi nel tempo.

Gli si avvicina per il numero di pellicole, ma non per il livello, Nicolas Cage. Attore dalla scarsa espressività, lo ammetto, ma non per questo di bassa lega, essendo in grado di interpretare molti personaggi diversi: dal quasi completo inetto protagonista di The Weather Man all’abile mercante d’armi di Lord of War, oltre che una via di mezzo tra i due in Il Genio della Truffa. Dei tanti altri film ne ho apprezzati pochi, come ad esempio Segnali dal Futuro. Vincitore di un Oscar con Via da Las Vegas (che non ho ancora visto), ha ottenuto un’altra nomination con Il Ladro di Orchidee; sinceramente non mi è piaciuto né il film, né tantomeno la sua interpretazione.

fight club

[fight club]

Molto meglio Brad Pitt, attore e produttore tra i più belli al mondo (assieme a Johnny Depp); a dispetto di altri bellocci, sa recitare. Di solito interpreta personaggi cazzuti come in Bastardi Senza Gloria e in Troy, ma è capace di interpretarne anche di molto meglio caratterizzati come ne Il Curioso Caso di Benjamin Button. Tra i migliori film in cui appare spicca ovviamente Fight Club e su questo non credo ci siano obiezioni.

Di recente ha iniziato a interessarmi parecchio anche Matthew McConaughey, un altro dei bellocci. Lo avevo già incontrato in giro (figuratamente, è ovvio), ma da quando l’ho visto recitare in Interstellar e Dallas Buyers Club ogni dubbio sulle sue doti recitative è scomparso; non per niente ha preso un Oscar con quest’ultimo. Anche in Killer Joe si è accattivato la mia attenzione.

Law-Abiding-Citizen-poster

[giustizia privata]

Sempre riferendomi all’aspetto fisico, trovo che Gerard Butler sia la versione più giovane di Russel Crowe e forse questo mi ha inizialmente avvicinato a lui; il resto della popolazione mondiale se ne frega e si gode i suoi pettorali in quello squallore commerciale intitolato 300 o nelle tante commedie romantiche a cui ha partecipato (e che non ho avuto l’ardore di guardare, chiedo perdono). Personalmente a me piace molto di più in film come RocknRolla e, ovviamente, Giustizia Privata. In realtà anche Gamer è molto interessante… e pure nerdico, quindi guardatelo.

Mi rendo conto di aver scritto parecchio e se continuo a nominare tutti gli attori che stimo o che semplicemente apprezzo non finisco più, quindi cerco di concludere.

Mi sento in obbligo di nominare alcuni attori della vecchia guardia che non possono essere dimenticati, e sui quali avrei voluto dilungarmi ancora: Christopher Lee, Sean Connery, Ian McKellenChristoph Walken e Anthony Hopkins. Tutti grandi attori che hanno lasciato il segno nella storia del cinema e che, per fortuna, non necessitano presentazioni.

Inoltre prima di concludere vorrei aggiungere che ci sarebbero molti altri attori che mi piacciono, anche se non al livello di quelli già nominati, e che vorrei almeno elencare. Tra questi: Woody Harrelson, Jeff Bridges, Christoph Waltz, Mel Gibson, Hugh Jackman, Jean Reno, Cillian Murphy, Willem Dafoe, Samuel L. JacksonPaul Bettany, Jared Leto… cavolo, so che ne sto dimenticando qualcuno di importante ma non riesco proprio a ricordare chi.

Come al solito, mi verrà in mente solo dopo la pubblicazione…

Avrei voluto dire qualche parola su tutti gli attori che ho nominato in questo articolo (e altri ancora) ma mi rendo conto che è impossibile e dunque, a malincuore, mi fermo qui.

Se siete arrivati fin qui vuol dire che, tutto sommato, non è stato solo un noioso susseguirsi di chi e cosa ed è quello che spero, perché era il mio intento.

Dopo tutta questa mia fatica nel mettere ordine nella mia testa e nel farvi comprendere ciò che penso dei più importanti attori del mondo del cinema (chi più, chi meno) voglio sapere cosa ne pensate.

Siete sorpresi o delusi dalla mia Top 10? Alcuni dei miei attori preferiti sono anche i vostri o, al contrario, non li tollerate? Avete qualcosa da dire o da ridire sugli altri artisti che ho nominato in questo post?

Fatevi avanti e dite la vostra!

 

Postilla: non sono un misogeno (piuttosto un misantropo), se sono tutti uomini è perché ho parlato di attori al maschile. Per quanto riguarda le donne, sto elaborando la classifica "Le Dieci Attrici che Seguo" (nome provvisorio) in modo da avere più spazio di manovra. Restate in attesa!
Annunci

34 thoughts on “I Dieci Attori che Amo

  1. Io non ho voce in capitolo perchè di film ne vedo veramente pochi, però chiaramente, come già immaginerai, conosco Cristian Bale e lo voterei come mio favorito!! 😉

      • Semplicemente perchè è il Batman per eccellenza, secondo me il ruolo gli calza perfettamente! Per non parlare di quanto ami Heath Ledger nei panni del Joker, che adoro più di Batman, tanto da averne un dipinto in camera! Solo per questo conosco certi attori piuttosto di altri hahaha! E conta che tra una ventina di giorni esce il film di Deadpool…impazzisco!!

  2. La tua è stata una top ten interessante. Tra coloro che hai citato, Di Caprio è il personaggio che negli ultimi anni mi sta sorprendendo sempre di più. Mentre un tempo non mi interessava per niente come attore adesso non posso fare a meno di apprezzarlo per i suoi film.
    I primi tre della tua classifica sono invece personaggi intoccabili che hanno fatto la storia del cinema.
    Peccato che non ci sia Clint nella tua top 10. Nella mia credo che ce l’avrei messo.

    Articolo come sempre simpatico.

    Alla prossima!

    • Allora non sono l’unico! Forse è lui che migliora, chi può dirlo?
      Esatto, l’hai detta giusta: sono intoccabili.
      Capisco, infatti ho creato il posto bonus solo per poterlo nominare. Eastwood è incredibile!

      Grazie!

  3. Escludendo Colin Farrel e Nicholas Cage, che non ho mai sopportato troppo, devo dire che hai più o meno i miei stessi gusti in fatto di attori, anche se la mia classifica sarebbe leggermente diversa.
    Sono contenta della presenza in classifica di Jake Gyllenqualcosa, che ho sempre reputato un ottimo attore ma nessuno dei miei conoscenti è stato mai d’accordo con me…e non ne capisco ancora il motivo….
    Di Caprio è stato il mio attore preferito per tempi immemori, purtroppo per ritengo che i suoi film più recenti, escludendo Inception, non reggono il confronto con film secondo me meravigliosi come Prova a prendermi o The departed (starò sbagliando tutti i nomi ma va benissimo).
    Jim Carrey l’ho sempre amato, anche perché The truman show è uno dei miei film preferiti in assoluto!

    • E’ sempre bello incontrare persone con gli stessi gusti!
      Pazienza per Cage, l’ho ammesso anche io che non è uno dei migliori… ma non è neanche male, insomma.
      Avevo un po’ paura ad ammettere di apprezzare così tanto Jake Nonsoilcognome, ma mi hai appena rassicurato dicendo che anche tu sei nella stessa situazione. Essendo giovane, rischia di essere discriminato davanti agli attori più navigati.
      Puoi ben dirlo! DiCpario sarà anche lo stesso, ma i ruoli che interpreta stanno peggiorando…
      Sul serio The Truman Show è uno dei tuoi preferiti? Interessante! Come mai?

      • Secondo me il giusto connubio tra un film comico e uno drammatico. È vero che fa morire dal ridere ma è anche vero che ti da un senso di oppressione assurdo, e non ti immagini quanto piango ogni volta che lo guardo! Poi vabé Jim Carrey da il meglio di sé… È veramente difficile non amare questo film secondo me.

        Comunque, cambiando discorso (ci ho ripensato ora), ma sono l’unica persona al mondo che crede che Brad Pitt non sia poi così bello? xD

        • Non parlarmi di oppressione, io una volta sono andato in cortocircuito guardandolo!
          E’ vero, è proprio un giusto incontro di comico e drammatico, trattato in maniera magistrale.

          Beh, io non posso dire che tu abbia ragione: ha un ottimo fisico, un bel viso e interpreta personaggi carismatici. Capisco perché a tante donne piace.

          • Emh, mi è partito il messaggio e non riesco a eliminarlo…dicevo… Sono io che ho i gusti strani!
            Per farti un esempio a caso, se mi mettessero davanti Brad Pitt e Huge..Huge?…Hu…quello che fa il Dr House maledetti nomi! Io mi butterei a capofitto sul Dr House!

            • Eh sì, hai senza dubbio gusti particolari se preferisci Hugh Laurie! Ahah! Ma sei in buona compagnia, assieme a Allison e molte altre giovani ragazze colte dal fascino dell’uomo maturo. Hai mai ascoltato qualche sua canzone? E’ un jazzista niente male.

              • Decisamente particolari, si! Anche se quando lo dico il mio ragazzo non la prende tanto bene xD
                E non ho fatto l’esempio con il mio amore eterno (Tennant) per non risultare ripetitiva!

                Comunque no, non ho mai ascoltato la sua musica, anche perché non sapevo che suonasse…direi che è il momento buono per farlo!

  4. Avrei aggiunto solo Heath Ledger, per il resto concordo sulle tue scelte (in ordine diverso ma soltanto perché non sono appassionata di film e me ne intendo poco). Hai visto “I segreti di Brokeback Mountain” con Ledger e Jake Gyllenhaal?
    Io recentemente ho guardato Dallas Buyers Club e mi è piaciuto molto!

    • No, non l’ho ancora visto, ma ammetto che è in coda da anni sia per il cast che per le ottime recensioni ricevute; ormai è giunto il momento di guardarlo. Fino ad ora mi ha fermato il mio pregiudizio verso i film sentimentali, ma non sono neppure certo che il film sia sdolcinato come sembra. Tu che dici? Punta più sul romanticismo o sul dramma?
      Comunque riguardo Heath Ledger l’ho sempre trovato un attore interessante: il suo Joker è un personaggio sensazionale e Il Destino di un Cavaliere è un film che amo riguardare. Però l’ho visto in pochi film ed è per questo che non compare in questa lista… magari se mi decido a guardare quel film è la volta che riesco a capire cosa pensare di lui.

    • Hai ragione, abbiamo gli stessi gusti! Siamo due intenditori, tanto di cappello!
      Ti ho anche lasciato un commento, non ho potuto farne a meno.
      In quanto alle assenze: accidenti! Pensavo di averlo aggiunto alla fine Daniel Day-Lewis! E’ senza dubbio un ottimo attore, come dimostra la sua straordinaria interpretazione ne Il Petroliere; notevole anche ne L’Ultimo dei Mohicani, mentre di Lincoln non posso dire nulla perché l’ho visto con le aspettative sbagliate (pensavo fosse d’azione) e devo rivederlo… non l’ho inserito subito perché devo ancora vedere Gangs of New York e alla fine, anche se avevo deciso di aggiungerlo in fondo, me ne sono scordato.
      Riguardo Tom Cruise dico solo questo: se avessi visto solo L’Ultimo Samurai, Operazione Valchiria e magari (perchè no?) Oblivion ammetterei le sue capacità; invece ho visto tanti altri film e sono così stufo del suo personaggio sfiniscidonneafuriadisesso che non lo reggo più! Cavolo, in metà dei suoi film salta fuori la pulzella che ci narra le sue prodezze a letto la notte prima e questo me l’ha reso antipatico! Ahah! Forse scherzo, forse no, ma mi sembra che abbia sempre lo stesso mezzo sorriso in tutti i film… e in tutte le scene!
      Stallone mi era passato di mente: dopo Rambo e Rocky non si può criticare, certo, ma avendolo visto solo in film d’azione per me è l’equivalente di Bruce Willis per le masse; se scopro che, come quest’ultimo, ha recitato anche in film più complessi magari cambio idea, ma per ora mi è un po’ indifferente, nonostante da piccolo avessi una passione per i film di Rambo.

      • Comprendo le tue perplessità su Cruise e su Stallone.
        Tuttavia, almeno su Cruise, mi permetto di provare a modificare il tuo giudizio.

        Cogli anni ho imparato che due criteri fondamentali per capire la bravura di un attore sono:
        1) con quali registi hanno lavorato
        2) in quanti generi hanno saputo disimpegnarsi con bravura

        Ed ecco che in questo modo la carriera di Cruise acquista una prospettiva diversa. Al di là dei film d’azione e sentimentali che l’hanno reso celebre, infatti, ci sono una schiera di film meravigliosi che spaziano dal drammatico alla fantascienza, dalla commedia al thriller, in cui lui dimostra veramente doti non comuni.
        Penso ai seguenti film che, se non hai visto, ti invito a recuperare quanto prima:
        – Nato il 4 luglio
        – Eyes wide shot
        – Collateral
        – Minority Report
        – La guerra dei mondi
        – Rain man
        – Intervista col vampiro
        – Vanilla sky

        E poi ha lavorato con Stone, con Spielberg, con Scott, con De Palma, con BarryLevinson, con Singer. Addirittura con Kubrik.

        Dagli un’altra chance, sono certo che cambierai parere su di lui 😀

        • Apprezzo il tuo tentativo di farmi cambiare idea su Cruise, proverò a dargli un’altra possibilità. In effetti le tue sono valide argomentazioni, non posso ribattere e ammetto che hai ragione.
          Di questi film proprio Vanilla Sky mi ha inizialmente infastidito con la storia delle “sei scopate di fila, wow!” (o quante erano) e ho spento tutto, rimandando a più di due anni dopo la visione; in effetti era un buon film, ma ho seguito la mia regola dei 10 minuti e ho guardato qualcos’altro.
          Avevo provato a guardare anche Nato il 4 Luglio molti anni fa, ma ero convinto fosse un film comico e dopo l’ennesima sfiga da depressione totale ho rinunciato.
          La Guerra dei Mondi non mi è piaciuta, mentre Collateral mi sembra di averlo visto ma ho sospeso il giudizio fino alla prossima visione mentre infine Rain Man so che è ritenuto un ottimo film e voglio vederlo, visto che mi è capitato da bambino di vederne solo un pezzettino.
          In sostanza, ho materiale per rivalutare attentamente il tutto.

Commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...