Risultati Sondaggio: Da Che Parte State

Il Nord non dimentica, mentre io mi scordo pure di avere un blog, certe volte!

Insomma, i risultati dovevano uscire due settimane fa… se accadesse una cosa simile con la programmazione di Game of Thrones si scatenerebbe una guerra!
Da queste parti, invece, al massimo si aggiunge qualche voto in più al sondaggio; mi è andata bene.

A questo punto tanto vale fingere di averlo fatto apposta per aumentare l’hype, visto che il primo episodio della nuova stagione esce domani notte!
Ma a che serve dirlo? Lo sanno tutti, ormai. Vero?

Comunque, non molto tempo fa vi ho chiesto quale grande casata sostenete e ora è il momento di analizzare i risultati.

da che parte state

Come potete vedere, al primo posto troneggiano (ah! Che battutina arguta…) la famiglia Targaryen, domatrice di draghi, e la famiglia Stark, protettrice del Nord.

Quali valori rispecchiano?

La nobile casa reale rappresenta l’ardore e il potere. Hanno dominato per trecento anni su Westeros e, anche se ora sono esiliati, non sono ancora scomparsi: la giovane erede si sta affannando in tutti i modi per riprendersi ciò che è suo di diritto.

Gli antichi guerrieri del nord, invece, identificano l’onore e la giustizia come principali valori. Poco interessati al potere, preferiscono mantenere la pace per quanto loro possibile, ma non si tirano indietro davanti ad uno scontro.

targaryen stark

Due interessanti famiglie, estremamente Continua a leggere

Annunci

Sondaggio 6: Da Che Parte State?

game thrones houses

Lo stavate aspettando? Ecco il sesto sondaggio di Operazione Nerd!

Io stesso non vedevo l’ora di proporvi un altro sondaggio, ma ho accavallato qualche idea e non ho più proposto nulla.

Oggi le cose sono cambiate: si avvicina l’uscita della sesta stagione di Game of Thrones e l’hype è alle stelle, così come il numero di domande in attesa di risposta. Non voglio nemmeno provare a formularle, sono troppe e troppo delicate; su di esse si potrebbe discutere per ore (ci ho provato Sabato, ma un’amica dopo 15 minuti di esclusione si è stancata e ha interrotto bruscamente il dibattito).

Tuttavia su di una cosa non si possono avere dubbi, e quindi voglio da voi una risposta precisa, con tanto di motivazione tramite commenti: quale grande casata sostenete?

Magari all’inizio non sapevate quale scegliere, poi avete iniziato a conoscerle un po’ alla volta, una dopo l’altra, e vi siete fatti un’idea; forse avete anche cambiato fazione, ad un certo punto della storia, ma comunque sia esiste di sicuro una casa che sostenete a gran voce e che vorreste veder prosperare al di sopra delle altre. Di quale si tratta?

Ci sono i signori dei draghi, antichi nobili in esilio; gli astuti leoni, tanto ricchi quanto potenti; i cervi furiosi, grandi combattenti e abili conquistatori; i meta-lupi del nord, sempre pronti a difendersi…

Non vi sto chiedendo chi credete siederà sul Trono di Spade, né chi vorreste che lo facesse; voglio sapere da che parte state, perché dopotutto le famiglie reali rispecchiano valori, morali e Continua a leggere

Risultati Sondaggio: Console Preferita

E’ passata una settimana ed ecco finalmente i risultati del quinto sondaggio di Operazione Nerd.

La domanda era: qual è la vostra console preferita?

Le concorrenti in gara erano agguerrite (un po’ come per il primo sondaggio) ma i risultati sono stati sorprendenti. Non vedete l’ora di leggerli?

Eccoli qui:

console preferita

Esatto, a vincere sono state tutte le principali console!

Il PC, la PS e l’Xbox sono alla pari al primo posto, dimostrando che al di là delle console wars  piacciono a tutti alla stessa maniera. E’ una bella cosa, sapete?

Subito dopo seguono le due risposte libere dei nostalgici che hanno votato per l’SNES e per il Nintendo 64; insomma, anche se il predominio oggi è della Sony e della Microsoft fino a qualche decennio fa a farla da padrona era la Nintendo.

Da parte mia sono sempre stato affezionato al Game Boy, essendo la mia prima console, ma non ho dubbi su quale sia la mia preferita: Play Station, la mia amata dark lady.

E’ stato un sondaggio interessante, ma ancora di più lo sono le motivazioni che mi avete dato per giustificare il vostro voto (e che potete rileggere qui).

Grazie ancora per aver partecipato! Restate in attesa del prossimo sondaggio!

Sondaggio 5: Console Preferita?

Eccoci al quinto sondaggio di Operazione Nerd!

L’ultimo quesito era un po’ particolare, quindi questa volta si torna alle cose nerdiche; e cosa c’è di più nerd dei videogames? Gli strumenti per giocarci, ovviamente.

Sto parlando delle console (niente a che fare con i romani…), le magiche macchine che ci permettono di entrare in mondi variopinti e avventurosi e di interagire con i nostri avatar tramite pochi, semplici comandi.

Sicuramente ne avete provata più di una, quindi sapete benissimo di cosa sto parlando, ma per comodità ve ne nomino alcune.

pclaptop

La più diffusa, soprattutto per i suoi molteplici usi secondari oltre a quelli ludici, è il computer,ovviamente con sistema operativo Microsoft. Nel 2016 tutte le famiglie abitanti nei paesi industrializzati ne possiedono almeno uno, che sia fisso o portatile, e diventa sempre più difficile vivere senza dal momento che internet ormai sta passando dall’essere una utilità ad una necessità; di questo si potrebbe discutere molto, ma il prof. Oak dice:

C’è tempo e luogo per ogni cosa, ma non ora.

A partire da prato fiorito, pinball e spider, per passare poi ai giochetti online giocati su browser e giungendo poi ai veri e propri videogame su cd, il pc è senza ombra di dubbio una delle prime console con le quali molti di voi hanno interagito.

Le sue capacità di memoria, grafiche e di processazione lo rendono sicuramente lo strumento più sofisticato nel contesto videoludico, ma Continua a leggere

Risultati Sondaggio: Pajama Record

Con due giorni di ritardo ecco finalmente i risultati del quarto sondaggio di Operazione Nerd!

La domanda che vi ho fatto è stata: quanto a lungo siete stati ininterrottamente in pajama (o in un suo equivalente) senza cambiare i vestiti?

Mi aspettavo di essere l’unico indecente pigrone fuori dal mondo, invece mi avete stupito con piacevoli risultati e, soprattutto, con commenti carichi di speranza per un nuovo mondo dove il pajamesimo sarà uno stile di vita condiviso da molti.

Basta perder tempo, ecco a voi i risultati

pajama record

La maggior parte dei votanti ha dimostrato che indossare un pajama per almeno tre giorni di fila non solo è legale ma si fa con piacere… alla faccia delle regole della società! Non voglio più sentire assurdità come “il pigiama si usa solo di notte” perché avete dimostrato il contrario.

Certo, alcuni di voi sono ancora distanti dal renderlo l’uniforme ufficiale, ma due giorni è un buon inizio.

Inoltre c’è addirittura chi ha surclassato il mio record (che rimarrà segreto) raggiungendo Continua a leggere

Sondaggio 4: Pajama Record?

Si ricomincia con i sondaggi! Il primo del 2016 e il quarto della serie.

Ultimamente sono molto indaffarato con lo studio e non esco mai di casa; ma ad essere onesto non uscirei neanche se avessi concluso la sessione invernale. Questo mi offre la splendida opportunità di girare per casa in pajama giorno e notte anche per alcuni giorni di fila.

Vi fa schifo la cosa? Allora siete degli ipocriti, perché fareste lo stesso se ne aveste l’occasione!

E vi dirò di più: lo avete già fatto. Ne sono sicuro, ognuno di voi almeno una volta nella vita , perché in vacanza oppure perché malato (o perché si era dimenticato di lavare i vestiti), ha trascorso almeno 24h in pajama, forse anche 48 e magari persino 72.

“Non è vero, io neanche lo uso il pigiama!”

Prima di tutto ho detto che si chiama pajama e mi aspetto che voi facciate lo stesso; chiarito questo, cara signorinella dai gusti discutibili, ti informo che la tuta che usi la notte per dormire è l’equivalente di un pajama.

“Io non uso neanche quella. Dormo nuda…”

Oh, ehm, allora è un altro discorso.
Ma neanche le mutandine? No? Uh, interessante…

Uhm, stavo dicendo? Parlavamo di qualcosa, mi sembra.
Ah, sì, i pajama.

Camicie da notte, pantaloni della tuta, vecchie t-shirt, ognuna di queste cose può essere intesa come un pajama e dunque siete tutti in gara!

Tutti tranne la signorinella nuda…

Da parte mia, vi informo che ho un’ottima posizione grazie alla mia tendenza ad abbandonare gli allenamenti in palestra ogni volta che si avvicina la data di un esame, eliminando così l’ultimo impegno che mi spinge a cambiarmi per uscire di casa.

Ascoltate bene quello che vi sto chiedendo: quanto a lungo siete stati ininterrottamente in pajama (o in un suo equivalente) senza cambiare i vestiti?
Non dico senza lavarvi, eh! Toglierselo, farsi una doccia, sostituire le mutande e i calzini “usurati” e rimettersi il pajama è valido, altrimenti finisce che mi date del puzzone da qui fino alla chiusura del blog…

Continua a leggere

Risultati Sondaggio: Quale Ghibli Scegliere

Eccoci qui, con i risultati del terzo sondaggio di Operazione Nerd.

Per gli smemorati: una settimana fa ho chiesto quale, secondi voi, è il film di Hayao Miyazaki più bello.

E’ stato un quesito molto tosto, ne sono consapevole, quindi il prossimo vedrò di farlo più leggero.

Adesso sotto con le vostre risposte!

qualeghibliscegliere

A risultare primo è Il Castello Errante di Howl. Sono proprio felice perché io stesso lo reputo il più bello. Come non lasciarsi trasportare dal misterioso Howl in una dimensione magica mescolata ad un mondo straordinariamente steampunk? Per non parlare del povero Calcifer e del giovane allievo Markl, entrambi simpaticissimi. Sophie è, come sempre nei film del maestro, una ragazza coraggiosa e determinata, pronta a tutto per seguire il suo cuore. I personaggi sono tutti ben caratterizzati, ma questo vale per tutte le pellicole Ghibli.
Semplicemente, il risultato è addirittura migliore del solito e per questo si aggiudica ben 4 voti.

Al secondo posto, con 2 voti, ecco l’eroico Porco Rosso. Personaggio romantico e divertente al comando di un rosso idrovolante, a dispetto dell’apparenza è un vero uomo: altruista, gentile ed educato. Mi piace, ma personalmente lo ritengo nella media e non al di sopra.

Sono infatti stupito di Continua a leggere