Glossario

La maggior parte di voi conosce già l’uso dei termini nerdici, ma per i nuovi arrivati e gli smemorati ecco qui un elenco di quelli che troverete nel mio blog.

Un pò alla volta ne aggiungerò di nuovi dunque non temete se per ora l’elenco è corto.

Account: profilo personale, insieme di dati riferiti ad un utente.

Admin: significa amministratore ed è una persona che può controllare l’ambiente di gioco e bannare i giocatori. Il suo compito è infatti far rispettare le regole (ed è pagata per farlo).

AFK: dall’inglese Away From Keyboard significa lontano dalla tastiera. Si usa nei giochi multiplayer, prevalentemente al pc, per informare gli altri giocatori della propri assenza. Un esempio: state giocando e suona il campanello. Gridate al microfono (o scrivete sulla chat, in base a come siete abituati a giocare) la famosa parola e abbandonate la console per dirigervi alla porta, evitando nel frattempo di subire insulti dagli altri compagni di raid a causa della vostra improvvisa immobilità.

Anime: serie animata giapponese, spesso tratta da un manga.

AOE: attacchi e incantesimi capaci di influenzare un’intera area.

Ban: genericamente un divieto che assume significati diversi in base al contesto. Ad esempio in un sito significa l’impossibilità di accedere e in un gioco di carte l’obbligo a non usare determinate carte.

Bot: giocatori avversari controllati dal computer.

Buff: incantesimi in grado di aumentare le statistiche di un pg per un periodo limitato di tempo.

Camperare: combattere un fps rimanendo immobili in una postazione sicura per tutta la durata della partita.

Cloud Storage: spazio messo a disposizione degli utenti gratuitamente o a pagamento per conservare i propri dati.

Console: strumento elettronico in grado di leggere i videogames, come la Play Station o la XBox.

Cosplay: termine formato dalle parole inglesi “costume” e “play”, significa letteralmente indossare un costume; nello specifico, di un personaggio appartenente al mondo del cinema, dei videogames, dei manga, fumetti o, comunque, di fantasia.

Crash: blocco della partita e conseguente riavvio del programma o, più spesso, della console.

Deck: mazzo di carte giocabili.

Drop: oggetti lasciati cadere a terra dai mob sconfitti.

Dungeon: è il luogo in cui si svolgono le avventure nei giochi di ruolo, sia su console che in società.

Ecchi: genere di manga/anime nei quali i personaggi femminili sono spesso protagonisti di situazioni ambigue e sensuali, mostrando buona parte di seno e sedere ma senza cadere nel pornografico. Un esempio è Highschool of the Dead.

Exp: punti esperienza. Accumulandosi è possibile far salire il proprio pg di livello.

FPS: sparatutto in prima persona, ad esempio Call of Duty.

Friendzone: (ma davvero non sapete cosa sia? Beati voi…) è quel luogo sociale in cui sono racchiusi coloro i quali sono stati rifiutati dalla propria amata con la fatidica frase “per me sei solo un amico”.

GDR: abbreviazione di gioco di ruolo, chiamato anche RPG dall’inglese Role Playing Game

GM: Game Master, sinonimo di Admin.

Headshot: letteralmente colpo in testa, significa effettuare un oneshot mirando alla testa.

Hentai: manga per adulti a sfondo sessuale, molto espliciti.

HP: significa Health Points, punti salute. Corrispondono alla quantità di energia vitale del proprio pg.

Id: dati identificativi di un account.

Killare: dall’inglese kill, è una forma italianizzata che significa uccidere.

Lag: rallentamento del gioco a causa di una connessione lenta e, come conseguenza più diffusa, movimento a scatti dei giocatori.

Livellare: semplicemente, aumentare di livello.

Loggare: effettuare il login (o in alternativa il sign in) significa inserire le proprie credenziali (id e password) ed effettuare l’accesso ad un account.

Manga: fumetto giapponese che si legge da destra a sinistra.

MMO: giochi online frequentati da migliaia di giocatori.

Mob: abbreviazione di monster, un avversario controllato dal computer da sconfiggere e in grado di rilasciare esperienza e/o oggetti.

MP: chiamato anche Mana, letteralmente significa Magic Points. Corrisponde all’energia magica.

Nabbo: chiamato anche Noob o in modi simili (ad esempio in inglese si usa Newbie) significa inesperto ed è usato per rivolgersi in maniera dispregiativa ai nuovi giocatori ancora incapaci di comprendere le regole e di usare al meglio il proprio pg, ma anche per insultare giocatori incapaci.

Nerfare: indebolire, ridurre la potenza di un personaggio o di un’arma in un contesto videoludico.

NPG: personaggio non giocabile, ovvero quelli controllati dal computer che si trovano nei videogames. In inglese si usa il termine NPC da Not Player Character.

Oneshot: letteralmente un colpo, significa sconfiggere un avversario usando, appunto, un solo attacco.

OP: dall’inglese Over Power, corrisponde ad un personaggio in giochi online o di ruolo dalla forza spropositata.

Otaku: appassionato di manga ed anime, ma in generale di tutto ciò che ha a che fare con il Giappone.

PG: è l’avatar che controllate nei videogiochi, ovvero il vostro personaggio.

Ping: dato utilizzato per misurare la qualità della connessione consistente nel tempo (espresso in millisecondi) trascorso per inviare e far ritornare indietro un pacchetto dati fino al dispositivo di rete.

Play Party: lunghe sessioni di videogaming a casa di un amico con gli immancabili pacchetti di patatine e le bibite gassate. Durata compresa tra un pomeriggio ed un fine settimana.

PvM: significa Player versus Monster, uno scontro tra un pg controllato da un giocatore e un mob (o altre forme di avversari) controllato dal computer.

PvP: significa Player versus Player, ovvero uno scontro tra due pg controllati entrami da giocatori.

Quest: missione che, se portata a termine, concede exp, denaro, oggetti o altre ricompense.

Raid: missioni di gruppo nella quale più giocatori si riuniscono in un dungeon per affrontare un boss non affrontabile singolarmente.

Real: la realtà al di fuori di quella virtuale.

Respawn: corrisponde al ritorno in vita di un pg o di un mob.

RPG: vedi GDR.

Seinen: manga per adulti, spesso violento, dalla trama intricata ed i disegni più raffinati di Shojo e Shonen.

Shojo: manga dedicato ad un pubblico di ragazze, tratta temi quali storie d’amore e scuola. I disegni il più delle volte sono semplici.

Shonen: manga dedicato ad un pubblico di ragazzi, spesso d’azione o d’avventura. I disegni sono spesso semplici, enfatici.

Skill: attacco di un pg.

Sloggare: contrario di loggare, effettuare il logout.

Spoiler: anticipazione di una trama. Ad esempio, svelare il finale di un libro ad una persona che non lo ha ancora finito.

Tank: pg usato nei GDR online con alte capacità difensive che fa da scudo, subendo i danni al posto dei suoi alleati.

Tankobon: sinonimo di volume utilizzato per i manga.

Annunci

Commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...