Tributo alle Rosse

55351586

Le rosse.
 Serve dire altro? Io non credo.
 Però lo farò comunque.

Ciao, mi chiamo Pakap e sono fissato con le rosse.

Ciao Pakap!

Lo so che vi aspettavate da molto tempo un articolo dedicato alle redhead; io stesso mi stupisco di averci messo così tanto a decidere di scriverlo!

 

La prima volta che ho accennato a questa mia passione è stato in questo post, nel quale svelavo che ad ispirarmi a scrivere In Viaggio Verso Ovest è stata una musa dai capelli ramati; sempre di lei ho parlato in quest’altro post, se vi interessa. (lo so, troppi link interni al blog mettono l’ansia, quindi non ne aggiungerò altri)

Sul suo conto non dirò niente altro, oggi, ma forse in un’altra occasione…

Torniamo all’argomento principale.

Prima di tutto è necessaria una piccola spiegazione scientifica, introdotta dall’esimio collaboratore del signor White, il quale purtroppo non ha avuto modo di partecipare a questa discussione per problemi di salute: Mr. Pinkman!

yeahsciencebitch

Chi o cosa sono le redhead?

Continua a leggere

Annunci

Il Punto della Situazione

E’ il primo Dicembre (esatto, ho scritto questo post ieri sera, o meglio, adesso) e, non sapendo cos’altro fare alle 19:14 ho pensato di contare le carte in tavola.

machiavelli-616x280-1371725969

Metaforicamente parlando, si intende

Per prima cosa voglio dedicarmi subito alla più vistosa scala in gioco: sono senza cellulare.

No, non è rotto e no, non me l’hanno rubato; tuttavia, a causa della mia distrazione (o, più probabilmente, dell’intromissione di una delle mie fastidiose sub-personalità) mi ritrovo ora a Verona mentre l’intelligente dispositivo è… beh… a casa.
Casa-casa, intendo, non casa-studio.

Eh già, proprio di studio si tratta perchè, come faccio sempre ad ogni occasione, l’ultimo giorno di Novembre mi sono promesso di mettermi a studiare seriamente partendo da Lunedì… e guarda caso è quello che ho dovuto fare oggi, essendomi ritrovato da solo privo di distrazioni per una serie di curiose coincidenze.

Qualcuno pagherà per questo…

Scherzi a parte, è meglio così e, anzi, forse dovrei prolungare quest’astinenza il più a lungo possibile. Magari una settimana, oppure anche di più, chi lo sa.
E (why not?) potrei aggiungere alla lista delle cose da non usare per almeno 7 giorni anche internet.

Sì, e poi già che ci sono Continua a leggere

Genetica dei Sayan

Premessa: in questo articolo verranno utilizzati termini specifici che richiedono una conoscenza base di genetica
Disclaimer: non sono un genetista e non ho ancora dato l'esame di genetica, quindi alcuni concetti potrebbero essere errati

Vi siete mai domandati come funziona la trasmissione dei geni Sayan (o Saiyan, in base alla traduzione) nel mondo di Dragon Ball?
Io sì, molte volte, ma non ho mai avuto voglia di mettermi a fare seriamente i conti su un foglio di carta.

Per fortuna il mio libro di genetica è sufficientemente noioso da spingermi a divagare, motivo per cui oggi cercherò di svelare l’arcano mistero e spiegare in quale maniera viene trasmessa la capacità di diventare, quando la luna è alta in cielo, un lupo mannaro scimmione gigante assassino: l’Oozaru.

Per prima cosa, analizziamo le caratteristiche.

Genotipo e Fenotipo

Gli appartenenti alla razza Sayan, popolo alieno umanoide, possiedono uno o più geni capaci di renderli fisicamente superiori ai terrestri, pur mantenendo la capacità di accoppiarsi con gli esseri umani e produrre prole fertile; questo è già di per sè curioso, dal momento che si tratta di creature provenienti da un pianeta diverso, ma tutto si spiega se troviamo un antenato comune che, decine o addirittura centinaia di secoli fa, è giunto a colonizzare il pianeta Terra. Di conseguenza umani e Sayan sono etnie diverse della stessa specie.

dragonball

Alcuni Sayan (esclusa Chi Chi)

Tornando alle caratteristiche fenotipiche, i Sayan Continua a leggere