Liebster Award – Aye!

liebster-award

E’ la terza volta che vengo nominato al Liebster Award: nel 2014, nel 2015 e ora anche nel 2016. Ormai ho accumulato una certa esperienza in questo genere di cose, quindi mi prenderò la libertà di fare a modo mio… e di prendermi il mio tempo.

Il codice è più che altro una sorta di traccia

Insomma, gira e rigira non può essere sempre lo stesso!

“Infatti le domande cambiano, sapientone”
Io la gente come te, che pensa di essere superiore agli altri, non la sopporto. E ora rimettiti in ginocchio, che sembri quasi alto quanto me!
Scusate, ma come al solito c’è gente tra il pubblico a dir poco… inopportuna.

Tornando al premio, ringrazio vivamente FruttidiBosco (che ha una copertina fighissima) e mi scuso per il ritardo, ma la mia vita da nerd è molto impegnativa e certe cose vanno così; quindi non preoccuparti, puoi inviarmi i soldi annessi al premio quando più ti farà comodo, tipo oggi o domani.
A proposito, a quanto ammonta?

Beh, ne riparleremo più tardi. Per adesso vi faccio la solita carrellata di regole che bisognerebbe rispettare, ma che noi pirati non seguiamo poi così a fondo:

-Rispondere alle 11 domande

-Creare altre 11 domande

-Taggare 11 blog

Perché proprio 11? Continua a leggere

In Giappone…

Ho alle mie spalle una montagna (letteralmente) di manga, alle pendici della quale sono disseminati film d’animazione nipponici e qualche serie tv; dunque ormai, anche senza esserci stato, mi sono fatto un’idea di come vadano le cose nel paese del sol levante.

Eccovi quindi una descrizione di come mi immagino possa essere fatto il Giappone basandomi totalmente sui mezzi indiretti a mia indisposizione.

Tette Enormi

Boa-Hancock-image-boa-hancock-36496008-977-817

Mudkip è molto felice

Ovviamente la prima cosa che salta all’occhio sono i vistosi davanzali delle ragazze, donne e persino bambine (Sono Perversi Questi R… ehm… Giapponesi).

La lista di esempi è infinita, ma solo per nominarne alcune: Nami, Robin, Tsunade, Sakura, Inoue, Lucy, Erza, Fujiko

La cosa più sorprendente non è tanto la dimensione mostruosa del seno di alcuni personaggi (Shizuka di High School of the Dead, Matsumoto di Bleach…) quando la velocità con la quale esso cresce! Infatti con il procedere dei capitoli di un manga possiamo notare lo sviluppo continuo della grandezza e il contemporaneo restringimento dei vestiti, cosa che Continua a leggere

Rotta Maggiore

logpose

E’ iniziato il nuovo anno e consultando il mio Log Pose mi sono resto conto che non punta più verso l’obiettivo iniziale.

Durante questi mesi insieme a voi, Operazione Nerd è cambiata (ovviamente in meglio) e di conseguenza sono cambiato anch’io.

Ora però mi ritrovo con un po’ di confusione in testa e una bussola “che non punta a Nord”; senza un riferimento insomma.

Quindi ho deciso che tra non molto mi prenderò una pausa per scegliere le priorità e, casualmente, questo periodo coinciderà con gli esami imminenti (unire l’utile al dilettevole è un’arte che solo gente come me e Tonio Cartonio comprendono appieno).

Nel frattempo farò qualche manovra di aggiustamento per evitare di allontanarmi troppo dalla Rotta, quindi state in allerta.

A tal proposito vi anticipo che mancano due capitoli alla conclusione della prima parte di In Viaggio Verso Ovest. Questo significa che metterò in pausa anche quel progetto e non so quando (e se) lo riprenderò.

Ahr, ciurmaglia!

(non sapevo come concludere…)

Hunter x Hunter

Hunter_Exam_Arc

Altra serie manga shonen di successo che attualmente conta ben 32 Tankobon. Sembrano una miseria rispetto a Naruto e One Piece, lo so, ma purtroppo Yoshihiro Togashi, l’autore, ha la pessima abitudine di scomparire nel nulla per più di un anno interrompendo la serie all’improvviso e lasciando noi poveri otaku in preda all’astinenza… e chi legge (o leggeva) Black Lagoon ne sa qualcosa!

Ho conosciuto la serie attraverso l’anime che mi ha fin da subito conquistato e a distanza di molti anni ho iniziato a collezionare i manga. Attualmente sono in pari con la pubblicazione e, devo dirlo, sono incazzato come un’ape (cit.) per il modo in cui un’ottima storia come questa sia peggiorata.

Ma andiamo con ordine.

TRAMA

Il protagonista della saga è un giovane ragazzo di nome Gon Freecss, amante della natura e degli animali. In seguito all’incontro con un Hunter, ovvero un esperto combattente, scopre che suo padre, che non ha mai avuto modo di conoscere, è il migliore di questa categoria e decide di diventare lui stesso un Hunter per poterlo incontrare.

Abbandona dunque l’isola in cui vive con sua zia per affrontare l’esame di Hunter (che ho trovato molto simile a quello per diventare Chunin in Naruto) e durante lo svolgimento delle prove Continua a leggere