GAME OVER

game-over

Ebbene sì, gentaglia, il titolo è corretto: siamo giunti alla fine di Operazione Nerd.

Come certamente avrete notato (io ci conto, eh?), non pubblico nulla da più di cinque mesi e quindi era solo questione di tempo prima che scrivessi questo post. Ho cercato di rimandarlo il più possibile, ma era inevitabile.

Ormai il tempo libero a mia disposizione è sempre più scarso e, ovviamente, lo uso tutto per nerdare come un disperato. Insomma, tra videogames, serie tv, fumetti, film e tutto il resto delle attività e passioni che mi rendono ciò che sono non mi resta spazio per questo blog, ma voglio precisare una cosa: amo questo spazio.

Qui ho potuto esprimere liberamente i miei pensieri e le mie riflessioni riguardo tutto quello che mi piace e mi emoziona: dalla meravigliosa epicità del Signore degli Anelli alla nostalgia per i cari vecchi giochi di carte collezionabili; dalla gioia per le straordinarie opere di Miyazaki alla frustrazione per quanti hanno sottovalutato Prometheus; dalla curiosa trasmissione dei geni Sayan alla natura controversa degli androidi; e questi sono solo alcuni di tutti gli argomenti che ho avuto modo di trattare, i quali tuttavia sono solo una piccola parte di quelli che avrei voluto scrivere.

In effetti ci sono alcuni post tra le bozze che, purtroppo, rimarranno incompleti, come il Ciclo Tarantino (simile a quello dedicato alla Ghibli), il Tributo ai Doppiatori e qualche sondaggio. Non parliamo poi delle tante idee scritte su note, pezzi di carta o appunti virtuali che non vedranno la luce. Questo mi rattrista, ma mi rendo conto che sarebbe stato impossibile affrontarli tutti.

D’altro canto, mi sono divertito moltissimo a scrivere ogni singolo Continua a leggere

Annunci

Cloni, Ribelli e Colpi di Stato

Lunghi giorni e piacevoli notti a tutti voi!

Con questo primo post del 2016 mi ripresento a voi con una gioia grande-grande. Aye, come avrete intuito il mio viaggio verso la Torre Nera è concluso e dico grazie per questo.

E’ stato un percorso emozionante, ricco di avventure ed incredibili colpi di scena, oltre che di commoventi sorprese e sensazionali rivelazioni; ora sono anche io un Cavaliere come il mio dinh, Roland, e ringrazio sai-King per aver cantato la canzone dei Vettori.

Ok, ora la smetto che sennò qui non rimane più nessuno a leggere i miei sproloqui.

In realtà il mio vero viaggio non è affatto concluso, ma in compenso ho raggiunto un’altra importante tappa superando un esame non da poco (e che mi ha reso più ipocondriaco di quanto già non fossi): microbiologia.
Quindi tenetevi forte, che da qui in avanti smetterò di parlare di batteri, virus, parassiti e muffe (sono ovunque, ricordate!) per dedicarmi alla fisiologia, forse un po’ meno spaventosa.

Tranquilli, non vi assillerò con la medicina! Questo è un blog per veri nerd e di nerdate vi parlerò.

 

Con cosa cominciare? Ovviamente con l’argomento che ha raggiunto hype stratosferici il mese scorso: il natale Star Wars – Il Risveglio della Forza.

2015-12-16-1450300622-8118374-Star_Wars

No, non farò spoiler: io stesso Continua a leggere

Tributo alle Rosse

55351586

Le rosse.
 Serve dire altro? Io non credo.
 Però lo farò comunque.

Ciao, mi chiamo Pakap e sono fissato con le rosse.

Ciao Pakap!

Lo so che vi aspettavate da molto tempo un articolo dedicato alle redhead; io stesso mi stupisco di averci messo così tanto a decidere di scriverlo!

 

La prima volta che ho accennato a questa mia passione è stato in questo post, nel quale svelavo che ad ispirarmi a scrivere In Viaggio Verso Ovest è stata una musa dai capelli ramati; sempre di lei ho parlato in quest’altro post, se vi interessa. (lo so, troppi link interni al blog mettono l’ansia, quindi non ne aggiungerò altri)

Sul suo conto non dirò niente altro, oggi, ma forse in un’altra occasione…

Torniamo all’argomento principale.

Prima di tutto è necessaria una piccola spiegazione scientifica, introdotta dall’esimio collaboratore del signor White, il quale purtroppo non ha avuto modo di partecipare a questa discussione per problemi di salute: Mr. Pinkman!

yeahsciencebitch

Chi o cosa sono le redhead?

Continua a leggere

Dolce Follia

Parliamo un po’ di Deadpool.

Non servono presentazioni, ormai tutti conoscono il mercenario chiacchierone se non per i fumetti almeno per il film in arrivo, che sta producendo un certo hype; personalmente della pellicola mi interessa poco, essendo il solito prodotto Marvel per il pubblico meno esigente (lo avete visto tutti il trailer, sapete che ho ragione).

Il Deadpool che stimo io è quello dei fumetti, psicopatico quanto simpatico, avvincente quanto demente, violento quanto… dannazione, non so come completare la rima!

Comunque sia, non ci sono dubbi sul fatto che merita di essere seguito a prescindere dai propri gusti in fatto di eroi per molteplici motivi, tra i quali i riferimenti alla cultura pop e le interazioni con gli altri eroi del suo universo.

Quello che mi interessa oggi è la sua situazione amorosa.

Fermi, non scappate! Ci sono TETTE in questo articolo!

Deadpool_boobies

Uff, per un pelo non vi ho persi.
State tranquilli, non voglio darmi al gossip; mi interessa solo Continua a leggere

Qualche Altra Manciata di Filosofia il Sabato

Questo post viaggia nel tempo, nel senso che l’ho scritto Sabato 17 (Ottobre. 2015. Dell’Era Galattica) ma la sua pubblicazione è avvenuta solo oggi.
Ogni tanto lo faccio, non è strano. Prendiamo per esempio Ma gli Androidi Sognano Pecore Elettriche?: l’ho scritto quasi un mese fa, ma ho aspettato molto tempo prima di pubblicarlo perché non volevo che uscisse a casaccio, visto quanto impegno ci ho messo nel prepararlo.
Perché dico questo? Non lo so, forse per insegnare ai nuovi arrivati che raramente tempo e ispirazione si incontrano.
Che profondo.
Oppure è legato al fatto che oggi è il 21/10/2015 e, in tal caso, non servono altre spiegazioni.

Detto questo, torniamo a noi.

Qualcuno si ricorda di quel giorno speciale in cui ho scoperto l’esistenza di un karma? No?
Dai, rinfrescatevi la memoria che ho fretta di continuare.

… fatto? Era ora!
Andiamo avanti.

Questo pomeriggio mi sono avventurato nel Mondo Esterno (ovvero quell’ambiente ostile abitato da orrende e disgustose creature comunemente riconosciute con il nome di esseri umani) mosso dalla necessità psicologica di sacrificare buona parte delle mie scarse riserve energetiche nel fallimentare tentativo di indurre uno stato di ipertrofia nei piccoli miociti di cui dispongo… sono andato in palestra, ecco!

Fatto tutto quello che dovevo fare in tempo per la chiusura, alle 18:00 in punto sono uscito e mi sono diretto in fretta e furia alla fermata del bus, sicuro di poter prendere l’autobus delle 18:12. Per sicurezza, ho anche accelerato il passo, dal momento che il Sabato ne passa solo uno ogni 30 minuti.

Mi sono messo d’impegno, ho sfruttato al massimo le mie conoscenze di geografia e di geometria per tagliare ogni centimetro di marciapiede possibile e alle 18:08 esatte ho scorto in lontananza la fermata… e Continua a leggere

Ma gli Androidi Sognano Pecore Elettriche?

AndroidsDreamCover

Forse non sapete di cosa sto parlando, quindi vi dico subito che l’opera in questione in Italia è stata pubblicata con un altro titolo: Il Cacciatore di Androidi.

… niente? Ancora non ci siete arrivati? Eppure percepisco un’intuizione lontana e offuscata. Riproviamo: Blade Runner.

Ah! Ecco! Ci siamo sintonizzati sulla stessa lunghezza d’onda, eh? Bene, possiamo iniziare.

Ma gli Androidi Sognano Pecore Elettriche? è uno dei libri più famosi di Philip K. Dick assieme ad altre sue opere come L’uomo nell’Alto Castello (ignoriamo l’orrendo titolo affibbiatogli nel nostro paese La Svastica sul Sole) e Ubik.

Pubblicato nel 1968 e reso famoso in tutto il mondo a partire dal 1982 dalla pellicola di Ridley Scott, è un romanzo noir ambientato in un futuro distopico che ha contributo a plasmare il genere della fantascienza.

Serve però una premessa: il film ed il libro sono due opere a sé stanti con ambientazioni e personaggi molto diversi che condividono solo il nome (e in alcuni casi neppure quello); di conseguenza non c’è pericolo di annoiarsi leggendo il manoscritto.

Fin da subito la trama si distacca da quella della pellicola, mantenendo in comune solamente Continua a leggere

Quest: Cento di questi Post!

Esattamente, gentaglia, avete capito bene: siete dinanzi al 100° post di Operazione Nerd! Urrà!

E’ passato più di un anno, ma finalmente eccomi qui, oltre il limite dei decimali. Un traguardo più che soddisfacente, a parer mio.

Mi sembra giusto, ora, fare qualche conticino per capire il motivo di questa mia felicità: alla calcolamobile! (suona orrenda, ma dovevo dire qualcosa di entusiasmante)

Visite 2014 - 2015

La premessa è che si tratta di numeri modesti, ma che a me non importa: sono comunque contentissimo del risultato.

Ciò che voglio evidenziare è quel numeretto accanto ad “Articoli Pubblicati” del 2014: 72.
Bene, ora leggiamo quello del 2015: 32.

Ovviamente quest’anno mi sono impigrito ho avuto molti più impegni che mi hanno impedito di scrivere regolarmente (da Gennaio a Maggio sono sparito).

Il punto però è Continua a leggere