Nostalgia, Arrivi e Serietà

L’estate è la parte peggiore dell’anno, per chi la vive sotto sessione: un periodo totalmente spossante che inizia a Giugno e finisce a Settembre. Come dico sempre #cheschifotutto

Per fortuna trovo sempre il tempo per respirare, facendo un salto in montagna a nerdeggiare con un amico. Quest’anno il titolo che ci ha tenuti impegnati è stato il caro, vecchio Killzone per PS2.

PS2

-KILLZONE INSIDE-

Erano circa tre anni che non tiravo fuori questa bellezza, ma dentro la memory card (da soli 8 Mb) ci sono innumerevoli pomeriggi e nottate trascorsi a fare il culo agli ISA; eh già, perché gli Helghast sono molto più fichi.

Mi è salita un’ondata di nostalgia potentissima, tanto che le ore sono volate una dietro l’altra, tra raffiche di mitragliatrice e precisi schiocchi del fucile da cecchino (ho riscoperto la mia abilità nel centrare elmetti). Pensate che mi ero scordato quanto fosse terrificante il lontano “CLUNK” di un lanciagranate azionato dai bot, ovvero il suono che precede una morte improvvisa tra nuvole di polvere e complimenti alla madre dell’IA.

Non ho avuto molto tempo per rilassarmi, come bisognerebbe fare in vacanza, ma grazie alla Monster (energy drink di fiducia) non ne ho avuto bisogno: dormire è per i nabbi.
Scherzo, ho fatto anche dei lunghi pisolini, ma il resto del tempo era zona di morte.

Ok, sto esagerando, sono anche uscito a prendere il cibo e una boccata d’aria, ma la mia pelle pallida da studente non è abituata al sole intenso della montagna, quindi agognavo le tenebre.

Tornando alla nostalgia Continua a leggere

Spoiler, Fumetti e Supereroi

Ormai la pubblicazione è diventata mensile, ma l’importante è farsi vivi, giusto?
Appunto.

Sono in piena sessione; così, giusto per dire.

Ma non lasciamoci abbattere! Ci sono cose peggiori, come ad esempio gli spoiler.

Già, gli spoiler. Voi sapete bene quanto li odio, vero? Lo dico a tutti e lo ripeto ogni volta che ne ho occasione, ma a quanto pare non è sufficiente perché in questo mondo ci sono gli imbecilli.

Qualche settimana fa me ne stavo tranquillo in mensa, mangiando la ripugnante sbocca che spacciano come cibo, per nulla nervoso perché fiero di aver chiuso tutte le applicazioni e i social network possibili per evitare di scoprire cos’era accaduto nell’episodio del giorno prima: il secondo della sesta stagione di Game of Thrones (sapete bene di cosa sto parlando, vero?)

Ecco, inforco un qualcosa che dovrebbe essere pasta (ma non lo è per niente), alzo gli occhi e vedo il bel faccione allegro del tizio con cui, ogni tanto, faccio grandi congetture su cosa potrebbe accadere in questa stessa serie, sulle possibili sottotrame e colpi di scena, sui segreti che nascondono i numerosi, intriganti personaggi; non faccio in tempo a salutarlo che si siede e MI SBATTE DRITTO IN FACCIA UNO SPOILER DA PUGNO DELLA MONTAGNA.

Parliamo di cose serie, nello specifico una cosa che attendevo di scoprire da nove, stramaledetti mesi (sì, quella cosa) e BOOOM! Un aborto. Un terrificante, doloroso, grottesco aborto.

spoiling everything

Inutile dire che l’ho maledetto, mi sono alzato e me ne sono andato, mettendo una pietra sopra a quella che poteva essere un’amicizia, ma che per fortuna di quel tipo non è stata la sua faccia.

Continua a leggere

Serie TV Tag – Una Catena di Episodi

Evviva, un altro tag!

Sapete cosa vuol dire?
“Un altro modo per pubblicare post senza fatica?”
Proprio cos… eh, no! Niente affatto, non è quello che volevo dire. E’ un’altra splendida occasione per interagire con altri blogger, comunicare le proprie esperienze e cose così. (…)

Si parla di serie Tv e, come sapete voi e molti miei sfortunati amici, è uno dei miei argomenti preferiti. Grazie Crostina!

Le regole sono sempre le stesse, ma per gli ipotetici nuovi arrivati eccole qua:

  • Ringraziare/taggare chi ci nomina ed il creatore del tag

  • Rispondere alle 10 domande del tag

  • Nominare altri blog (quantità libera)

La fase uno è completata, si passa alla successiva.

  1. La serie TV che a memoria ricordi di aver visto per prima: Sono quasi certo che sia Friends. La guardavo a cena con mia mamma e mia sorella quando ero piccolo e sono certo di aver seguito tutte le stagioni, eppure è passato così tanto tempo che non ricordo più nulla.
    Sapete che vi dico? Me la riguardo!
  2. Le tre serie che stai seguendo al momento: Solamente tre? Ahahah! Fossero così poche avrei una vita semplice. Diciamo che quelle che sto seguendo di più sono The Walking Dead, Big Bang Theory e, ovviamente, Game of Thrones.
  3. I due personaggi maschili e femminili (con relativa serie) che hai più amato e quelli che hai più odiato: Oh, adesso mi diverto:
    -Maschili più amati: il Dr. Cox di Scrubs e Barney di How I Met Your Mother.
    -Femminili più amati: Lily di How I Met Your Mother e le “numerose” attrici di Orphan Black, forse.
    -Maschili più odiati: sicuramente Joffrey di Game of Thrones e forse Shane di The Walking Dead.
    -Femminili più odiati: Skyler di Breaking Bad e Cersei di Game of Thrones, anche se quest’ultima ha dei risvolti positivi, quindi non in maniera profonda come la prima.
  4. La serie TV più romantica che hai visto: Mhhh… Buffy L’ammazzavampiri! Sul serio, è praticamente una teen serie. Anzi, a ben pensarci è Skins, che Wikipedia etichetta come teen drama.
  5. Quale personaggio di serie TV avresti voluto essere: JD di Scrubs, e in effetti abbiamo molte cose in comune.
  6. Le due serie famose che tu non guardi proprio: Senza nemmeno pensarci The Flash ed Arrow. Non voglio offendere i fan, ma per me sono estremamente banali e con dialoghi terribili, facendola breve.
  7. Le tre donne più belle delle tue serie TV preferite: Al di là di cosa si intende come serie TV preferite, che sono molte, direi Tredici di Dr. House, Elliot di Scrubs e Lily di How I Met Your Mother. Lo so, su Game of Thrones ci sono delle turbofighe da paura, ma a queste sono più affezionato.
  8. Le tre serie preferite di sempre:
    Scrubs, Breaking Bad e Big Bang Theory, ma l’estate scorsa ho conosciuto Game of Thrones e le cose sono cambiate profondamente.
  9. Come, dove e quando preferisci guardare le tue serie:
    Generalmente sul mio divano, il pomeriggio dopo pranzo, oppure in camera mia la sera dopo cena se non ho già un film da guardare o un videogame a cui giocare (dura vita da nerd impegnato).
  10. Quale serie ormai finita vorresti che ricominciasse?
    Non saprei, io tendo ad affezionarmi molto alle serie lunghe, ma quando giungono ad una conclusione è inutile riaprirle; del resto Breaking Bad termina in maniera un po’ soffusa, quindi…

Continua a leggere

Libertà, Supereroi e Usato

Vi siete accorti che ultimamente ho scritto molto poco?

Oh, certo, l’ultimo post (quello sui miei attori preferiti) era una bomba di quasi 4000 parole, ma ad essere sincero era un articolo che tenevo da parte da qualche mese per un’occasione come questa; mancava solo qualche piccolo ritocco.

Ovviamente la ragione la conoscete, visto che me ne lamento spesso: la sessione invernale.

sheldon

Beh, sappiate che ne sono uscito sano e salvo (come da immagine) e che da qui in avanti cercherò di riprendere in mano il blog in maniera costante.

Non ci credete? Fate bene.

Comunque sia è da molto che non ho modo di stare su WordPress quanto mi pare e piace e ne ho approfittato per visitare i blog dei tanti nuovi follower di Operazione Nerd.
Ehm, non ho ancora finito, ma ci sto lavorando!

C’è una cosa che ho notato e che mi colpisce molto: la metà delle persone che hanno iniziato a seguire questo angolino del web da Ottobre a questa parte (scusate il riardo!) ha smesso di scrivere ormai da mesi e alcuni hanno addirittura chiuso la propria pagina.

Questo dice molto sulla vita media di un blog e mi ha fatto riflettere su tante altre cose: ad esempio, l’anno scorso in questo periodo Operazione Nerd era in pausa e di lì a poco è saltato fuori il casino problema della legge dei biscotti, la famosa cookie law.

Perché ve ne parlo? Semplice, a causa di una lenta risposta da parte di WordPress a un problema banale molti autori hanno deciso di Continua a leggere

Natale, Tag e Ultimo

grinch christmas coming

E’ di nuovo quel periodo dell’anno.
Parlo di quando non si può uscire di casa senza vedere lucine natalizie, alberelli decorati o grassi uomini rossi agli angoli dei negozi.

Io ci ho provato davvero a ritardare questo momento, facendo di tutto per non uscire di casa ed evitando le strade più trafficate; purtroppo a distanza di un mese dal Natale non è più possibile, mi tocca sorbirmi colori, musichette e (per tutti gli dei, questa proprio no) i bambini che cantano.

Già, la cosa peggiore sono proprio le creature rognosette che ululano dolorosi versetti infiamma-meningi dagli altoparlanti del centro o dagli stereo dei negozi. Dannati mocciosetti!

Fosse per me trascorrerei il mese prima delle festività natalizie in una grotta, lontano dagli esseri viventi, magari in cima ad una montagna innevata… aspetta, non lo ha già fatto qualcun altro?

In realtà ci passerei anche i mesi successivi, e non posso negare che effettivamente Continua a leggere

Tributo alle Rosse

55351586

Le rosse.
 Serve dire altro? Io non credo.
 Però lo farò comunque.

Ciao, mi chiamo Pakap e sono fissato con le rosse.

Ciao Pakap!

Lo so che vi aspettavate da molto tempo un articolo dedicato alle redhead; io stesso mi stupisco di averci messo così tanto a decidere di scriverlo!

 

La prima volta che ho accennato a questa mia passione è stato in questo post, nel quale svelavo che ad ispirarmi a scrivere In Viaggio Verso Ovest è stata una musa dai capelli ramati; sempre di lei ho parlato in quest’altro post, se vi interessa. (lo so, troppi link interni al blog mettono l’ansia, quindi non ne aggiungerò altri)

Sul suo conto non dirò niente altro, oggi, ma forse in un’altra occasione…

Torniamo all’argomento principale.

Prima di tutto è necessaria una piccola spiegazione scientifica, introdotta dall’esimio collaboratore del signor White, il quale purtroppo non ha avuto modo di partecipare a questa discussione per problemi di salute: Mr. Pinkman!

yeahsciencebitch

Chi o cosa sono le redhead?

Continua a leggere

Vapore, Agnelli e Spoiler

Steam-Halloween-Sale

Inaspettatamente (almeno per me) in questi giorni ci sono stati i saldi di Halloween su Steam.

Gran bella cosa, accetto sempre volentieri sconti fino al 90% quando si parla di… beh, di qualsiasi cosa; però questa volta qualcosa è andato storto.

Nonostante le fantomatiche offerte, non ho acquistato neanche un gioco. Oh, ci ho provato, credetemi: penso di aver sfogliato almeno la metà delle proposte totali.

Purtroppo erano offerte limitate ad alcuni generi: horror, survival e giù di lì (con qualche eccezione). Di tutti questi prodotti, non valeva la pena di comprarne nessuno, essendo in gran parte titoletti di poco conto o di bassa qualità

Non mi sono perso d’animo! Mi sono ricordato della lista dei desideri (tra i quali spiccano alcuni titoli indie consigliati da voi e Portal), convinto di trovarne almeno uno; mi sbagliavo.

Nisba. Sono finiti i saldi e non ho comprato neanche un titolo.

Mi sento triste…

 

Per fortuna a rallegrare enormemente il mio fine settimana è arrivato Kindred, il nuovo champ di League of Legends, finalmente in rotazione gratuita!

kindred_speed_paint_by_monorirogue-d99zm08

Dico subito che è Continua a leggere