Serie TV Tag – Una Catena di Episodi

Evviva, un altro tag!

Sapete cosa vuol dire?
“Un altro modo per pubblicare post senza fatica?”
Proprio cos… eh, no! Niente affatto, non è quello che volevo dire. E’ un’altra splendida occasione per interagire con altri blogger, comunicare le proprie esperienze e cose così. (…)

Si parla di serie Tv e, come sapete voi e molti miei sfortunati amici, è uno dei miei argomenti preferiti. Grazie Crostina!

Le regole sono sempre le stesse, ma per gli ipotetici nuovi arrivati eccole qua:

  • Ringraziare/taggare chi ci nomina ed il creatore del tag

  • Rispondere alle 10 domande del tag

  • Nominare altri blog (quantità libera)

La fase uno è completata, si passa alla successiva.

  1. La serie TV che a memoria ricordi di aver visto per prima: Sono quasi certo che sia Friends. La guardavo a cena con mia mamma e mia sorella quando ero piccolo e sono certo di aver seguito tutte le stagioni, eppure è passato così tanto tempo che non ricordo più nulla.
    Sapete che vi dico? Me la riguardo!
  2. Le tre serie che stai seguendo al momento: Solamente tre? Ahahah! Fossero così poche avrei una vita semplice. Diciamo che quelle che sto seguendo di più sono The Walking Dead, Big Bang Theory e, ovviamente, Game of Thrones.
  3. I due personaggi maschili e femminili (con relativa serie) che hai più amato e quelli che hai più odiato: Oh, adesso mi diverto:
    -Maschili più amati: il Dr. Cox di Scrubs e Barney di How I Met Your Mother.
    -Femminili più amati: Lily di How I Met Your Mother e le “numerose” attrici di Orphan Black, forse.
    -Maschili più odiati: sicuramente Joffrey di Game of Thrones e forse Shane di The Walking Dead.
    -Femminili più odiati: Skyler di Breaking Bad e Cersei di Game of Thrones, anche se quest’ultima ha dei risvolti positivi, quindi non in maniera profonda come la prima.
  4. La serie TV più romantica che hai visto: Mhhh… Buffy L’ammazzavampiri! Sul serio, è praticamente una teen serie. Anzi, a ben pensarci è Skins, che Wikipedia etichetta come teen drama.
  5. Quale personaggio di serie TV avresti voluto essere: JD di Scrubs, e in effetti abbiamo molte cose in comune.
  6. Le due serie famose che tu non guardi proprio: Senza nemmeno pensarci The Flash ed Arrow. Non voglio offendere i fan, ma per me sono estremamente banali e con dialoghi terribili, facendola breve.
  7. Le tre donne più belle delle tue serie TV preferite: Al di là di cosa si intende come serie TV preferite, che sono molte, direi Tredici di Dr. House, Elliot di Scrubs e Lily di How I Met Your Mother. Lo so, su Game of Thrones ci sono delle turbofighe da paura, ma a queste sono più affezionato.
  8. Le tre serie preferite di sempre:
    Scrubs, Breaking Bad e Big Bang Theory, ma l’estate scorsa ho conosciuto Game of Thrones e le cose sono cambiate profondamente.
  9. Come, dove e quando preferisci guardare le tue serie:
    Generalmente sul mio divano, il pomeriggio dopo pranzo, oppure in camera mia la sera dopo cena se non ho già un film da guardare o un videogame a cui giocare (dura vita da nerd impegnato).
  10. Quale serie ormai finita vorresti che ricominciasse?
    Non saprei, io tendo ad affezionarmi molto alle serie lunghe, ma quando giungono ad una conclusione è inutile riaprirle; del resto Breaking Bad termina in maniera un po’ soffusa, quindi…

Continua a leggere

Sondaggio 1: La Peggiore

Il prototipo ha funzionato a dovere, ma ora è il momento di darsi da fare sul serio.

Ecco il primo, vero sondaggio di Operazione Nerd!

Di che si tratta?

Tutti noi seguiamo almeno una serie tv e, di conseguenza, conosciamo piuttosto bene una sfilza di personaggi tutti particolari che vanno dal protagonista figo alla comparsa antipatica. Ci rimangono impressi per diversi motivi e possiamo amarli od odiarli. Non è una scelta, avviene indipendentemente dalla nostra volontà; o almeno è quello che pensiamo.

In effetti c’è sempre un personaggio che, in un modo o nell’altro, è stato creato per essere odiato dalle masse e non possiamo in alcun modo fare altrimenti.

Sto parlando di quella che io chiamo La Peggiore.

Chi è La Peggiore?

E’ quella donna, che può essere una moglie o una madre di uno dei protagonisti/co-protagonisti, che mette anima e corpo nel tentativo di risultare la più stronza che abbiate mai visto. Può farlo con subdoli sotterfugi, strisciando come un rettile, oppure può addirittura mostrarsi apertamente come la spaventosa creatura che, in effetti, ella è; in alternativa può fingersi la perfetta mogliettina mentre in realtà tradisce ripetutamente il marito o simulare la madre comprensiva per poi tradire i suoi stessi figli.

A chi state pensando?

Io vi proporrò alcuni personaggi che ho conosciuto durante la mia carriera di telespettatore, ma sarete voi ad eleggere “la campionessa“. Inoltre, se non troverete nella mia breve lista colei a cui state pensando potrete aggiungerla con la risposta libera.

Iniziamo!

Attenzione: Allarme Spoiler

Lori Grimes (The Walking Dead)

The Walking Whore

La sua Continua a leggere

Grande Inverno appartiene ai Nord!

ATTENZIONE: il seguente articolo contiene spoiler

No, non ho fatto confusione, intendo proprio dire che la sede di Casa Stark, così come tutte le terre circostanti, appartengono agli abitanti di Skyrim, mentre i feudi sono tutte proprietà delle Case del Trono di Spade.

Guardando la serie tv non ho infatti potuto fare a meno di notare un fortissimo parallelo tra Game of Thrones e la saga di The Elder Scrolls: più regni uniti sotto la bandiera dell’Impero, il quale governa anche le terre nei fieri uomini settentrionali nonostante i loro tentativi di riottenere l’agognata indipendenza (qualcuno ha detto Scozia?).

E’ quindi facile per me quando vedo i tre draghetti della ossigenata regina sedicenne immaginarli gridare Yol Toor Shul prima di sputare fuoco e fiamme e confondere Eddard Stark con Ulfric Manto della Tempesta. Non provate a dirmi che sono l’unico, eh?

Inoltre Continua a leggere

Futurama

Vorrei aver trovato una motivazione migliore, ma la verità è che ho pensato di scrivere questo articolo subito dopo aver messo l’immagine di Fry congelato nel post precedente; insomma, una mera associazione sinaptica comprensibile anche ad un bambino. Ma che importa?

Collegamenti a parte, ci sono un sacco di ottime ragioni per le quali Futurama merita un posto nel mio blog:

  1. A me piace un sacco
  2. Parla di nerdosità come viaggi nel tempo e nello spazio
  3. In un modo o nell’altro affronta temi scientifici
  4. E’ un cartone animato
  5. Cinque
  6. Zoidberg è un mito

Potrei scriverne altri, soprattutto correlati al punto cinque, ma se siete qui è perchè anche voi avete dei validi motivi (magari persino migliori dei miei).

Allora diamoci da fare!

Trama (senza spoiler)

Anno 1999. Philip J. Fry è un semplice fattorino, un po’ imbranato e un po’ Continua a leggere

The Walking Dead

walkingdead

Si torna a parlare di zombie gentaglia!

Dopo la mia guida di enorme successo (già, mi sto vantando) su come sopravvivere ad una reale apocalisse zombie eccoci qua, pronti a discutere della serie più famosa dedicata ai non morti: The Walking Dead, tratta dall’omonima serie a fumetti di Robert Kirkman.

Non è un caso che mi sia saltato in mente di scrivere questo articolo proprio ora che sono usciti gli episodi della quinta stagione; ho visto il primo giusto poco fa (lo so, sono in ritardo, ma sono una persona molto impegnata sapete? No? Beh, la cosa giunge nuova pure a me) e mi è sembrato giusto dedicare alla serie tv un posticino nella mia Operazione Nerd.

Pronti a sorbirvi l’intero riassunto delle quattro stagioni?

(Fuggite, sciocchi!)

TRAMA (completa)

Non credo sia necessario spiegare cosa sia uno zombie e cosa faccia per vivere sopravvivere continuare a rompere le palle al prossimo; abbiamo visto tutti l’Alba dei Morti Viventi (o almeno quella dei Morti Dementi).

Comunque le vicende cominciano quando Rick Grimes, sceriffo entrato in coma in seguito ad una sparatoria, si risveglia in un ospedale deserto. Non passa molto tempo prima del suo primo incontro con uno zombie, cosa che lo porta a comprendere la gravità della situazione: una misteriosa epidemia ha trasformato in creature prive di ragione e affamate di carne umana gran parte della popolazione.

Per fortuna Continua a leggere

Breaking Bad

breaking-bad

Ho conosciuto questa serie solo quest’anno e mi ha preso talmente tanto da costringermi a guardare tutte le 5 stagioni in fila, una dopo l’altra, nel giro di un tempo che oscilla tra i 7 e i 15 giorni.
Ma tutti noi sappiamo che non è stato tempo buttato.

Sicuramente conoscete già il famoso Heisenberg, dunque non ha bisogno di presentazioni. Tuttavia alcuni di voi credono ancora che stia parlando di un fisico mentre qui, rendetevene conto, si parla di chimica.

Walter White è appunto un insegnate della suddetta materia. Professore in un liceo di Albuquerque per metà del tempo e dipendente in un autolavaggio per il restante, lavora tutto il giorno per portare a casa il denaro necessario per mantenere la sua famiglia: una serpe moglie di nome Skyler ed il figlio teenager W. Junior. Nulla di problematico, se non fosse che:

  • la moglie è incinta
  • il figlio ha una paralisi cerebrale
  • Walter ha un cancro ai polmoni

Ma che bellezza! Proprio un gran bell’inizio in stile “la vita è uno schifo”. Non andatevene, ora viene il bello.

Quando Walter scopre di essere malato la sua vita cambia. Nulla ha più senso, niente ha valore… tranne il denaro. Il denaro per far campare la sua famiglia quando lui non ci sarà più. Ma, a parere dei medici, non gli rimane molto tempo e dunque prende una decisione: sfruttare le sue doti di chimico (con il tempo impareremo che il nostro amico è molto più di un semplice professore da quattro soldi) per cucinare metanfetamina.

Purtroppo  Continua a leggere

Scrubs

Scrubs-scrubs-7589922-1280-1024

Serie epica che non solo ha spinto migliaia di fan a studiare medicina ma è anche diventata una delle più efficaci cure contro la depressione assieme ad altre divertentissime serie come Big Bang Theory e How I Met Your Mother.

Le vicende ruotano attorno allo specializzando John Dorian, conosciuto da tutti come JD, e ai suoi amici Christopher Turk, Elliot Reid e Carla Espinosa, ma sono moltissimi i personaggi che, seppur nel ruolo di coprotagonisti, si ritagliano uno spazio talmente ampio da diventare insostituibili: il cinico Dr. Cox, il misterioso Inserviente, il malvagio primario Kelso, lo sfortunato Ted; e ancora Todd il pervertito, Laverne la pettegola, Doug l’incapace, Jordan il demonio… la lista è lunghissima! Senza contare poi i personaggi mitici quanto marginali come il Dr. Barbablu e l’afro-americano con l’uncino.

Questa accozzaglia di individui forma un ambiente unico, rassicurante e divertente nella quale trascorrere una ventina di spassosissimi minuti (anche se questi spesso si prolungano ad oltranza, come con le ciliegie).

La serie si basa soprattutto su alcuni punti fermi riconducibili a JD ed elencabili in pochi punti Continua a leggere